Sala giochi in via Cremona, la questura: mai arrivate richieste

0

Da tempo in via Cremona circolano voci circa l’apertura di una sala giochi. Ipotesi contro cui si è scagliato duramente anche il presidente della circoscrizione Sud, che ha annunciato una raccolta firme e chiamato in causa la questura. La risposta delle istituzioni non ha tardato ad arrivare. Con una nota, infatti, la Questura “rende noto che, ad oggi, non risulta rilasciata alcuna autorizzazione in tal senso. Il Questore”, continua il comunicato, “avendo raccolto la preoccupazione dei residenti già a marzo aveva disposto i relativi accertamenti che portarono a stabilire, su conforme parere del Comune di Bresciae, che i locali del civico 70 di Via Cremona distano meno di 150 metri dalla Chiesa di Santa Maria della Vittoria, sita al civico 97 della medesima via. Ne consegue”, conclude la nota, £che il rilascio di eventuali autorizzazioni, di competenza della Questura, verrà valutato anche tenendo conto della distanza minima da un luogo di culto, che peraltro comprende una scuola materna, così come previsto dal Regolamento Comunale”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Tanto cian cian per apparire da parte di Lini,che a quanto sembra ha bisogno di fare raccolte firme……ma Rolfi non è assessore alla sicurezza? Chi meglio di lui …potrebbe ottenere risposte

  2. Da quando ci si preoccupa delle sale giochi, scommesse, macchinette nei bar, centri massaggi o altro??? Ne è piena la città … improvvisamente tutti moralisti???

LEAVE A REPLY