Ghedi. Con il trattore rubato finisce nel canale (e la polizia locale teme sia annegato)

0

(a.c.) Rubare un trattore non è cosa semplice. Innanzitutto perché viaggia a velocità ridotta, e poi perché bisogna sapere dove piazzarlo. Se poi si ruba di notte, col favore delle tenebre, bisogna stare attenti anche… ai canali, per non finirci dentro. 

I fatti. Un automobilista all’alba di ieri stava percorrendo la Sp 24 in territorio di Ghedi quando ha notato nel canale che la costeggia un trattore riverso in acqua. Lanciato immediatamente l’allarme, sul posto sono giunti gli agenti della polizia locale che hanno contattato vigili del fuoco e sommozzatori, perché la paura maggiore era che il guidatore del trattore potesse essere finito in acqua. Nel frattempo le indagini hanno appurato che il trattore era stato utilizzato durante la notte per le operazioni di irrigazione, e poi lasciato dai proprietari nel podere, a grande distanza da dove è stato ritrovato. Evidentemente qualcuno deve aver tentato di rubarlo col favore delle tenebre. Qualcuno che, è questa la conclusione al termine della ricerca delle acque melmose e poco profonde del canale, è riuscito a risalire il corso d’acqua e scappare. Nel canale infatti, scandagliato a fondo dai sommozzatori, per circa un chilometro a valle del ritrovamento, non è stato trovato nulla.

Il pericolo di un eventuale annegamento da parte del maldestro autore del furto pare essere scongiurato del tutto. Agli agenti non resta che tentare di dare un nome al ladro.

Comments

comments

LEAVE A REPLY