A settembre le bellezze di Palazzolo sull’Oglio riaprono ai cittadini

0

Con la prospettiva di valorizzare sempre più il patrimonio storico, artistico e culturale del territorio palazzolese, riprenderà dopo l’estate l’iniziativa denominata “Le meraviglie della terra del fiume – scopri i tesori palazzolesi”.

Ciò grazie alla fondamentale collaborazione delle Associazioni e dei Gruppi di volontariato locali quali, il Gruppo Alpini di Palazzolo s/O, il Gruppo Comunale della Protezione Civile, il Comitato di Quartiere di Mura, il Consiglio di S. Gerolamo, l’Associazione Noi di Mura, l’ Ekoclub International, l’ Associazione Il Sestante Itinerari nella Storia, il Gruppo Marinai, il Circolo Dopolavoro Comunale, la Fondazione Cicogna Rampana Onlus, ed il Gruppo Campanari; e con la presenza degli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “G. Falcone”, cui sarà affidato il ruolo di accompagnatori durante le visite presso la Pieve. Il Progetto prevede infatti l’apertura al pubblico dei monumenti più rappresentativi della città a partire da domenica 1 settembre, in concomitanza con l’iniziativa “La piazza si accende” organizzata dall’Associazione Commercianti San Fedele, per continuare in tutte le domeniche del mese di settembre, dalle ore 14.30 alle 18.00.

Tra i monumenti visitabili spiccano per rilevanza la Torre del Popolo, il Castello Medioevale con i suoi camminamenti sotterranei, l’ Antica Pieve (oggi Auditorium S. Fedele), la Torre Rotonda di Mura, la Cappella di S. Rocco adiacente alla Chiesa di S. Giovanni Evangelista, il Museo di Storia ed Architettura Navale, il Museo dei Ricordi di Guerra ed il parco del Palazzo Damioli – Cicogna sede della Fondazione Cicogna Rampana. Riproposto per la seconda edizione nella primavera di quest’anno, il progetto ha permesso l’apertura straordinaria programmata dei monumenti nel periodo dal 18 marzo al 3 giugno 2012. I numeri rilevati delle presenze di visitatori in queste giornate sono stati nell’ordine di migliaia, un risultato importante a dimostrazione del ruolo chiave dei nostri luoghi storici come punto cardine da cui partire per un sempre più ampio sviluppo del settore turistico. Significativa è stata pure la presenza di gruppi di stranieri in occasione di scambi culturali e didattici promossi dagli Istituti di Istruzione Superiore cittadini, oltre che la presenza di gruppi di alunni e studenti frequentanti le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di 1° grado palazzolesi, e le comitive legate all’iniziativa “Treno Blu” organizzata dalle Ferrovie Turistiche Italiane.

Comments

comments

LEAVE A REPLY