Bonardi: “I soldi dell’Imu per chi vuole aprire attività in corso Mameli o a S. Faustino”

0

Il presidente della Circoscrizione Centro Flavio Bonardi interviene in merito al problema di chiusura di negozi in alcune zone del centro storico. Pubblichiamo il suo comunicato stampa.

"Credo che l’unica possibile soluzione, sia quella di investire risorse dell’Amministrazione, magari recuperate dalla seconda rata dell’IMU, offrendo dei contributi a fondo perduto in conto capitale o in conto gestione,  a giovani (o meno giovani) imprenditori che vogliano investire in Corso Mameli o Via San Faustino, aprendo una attivita’ commerciale in due zone difficili, ma estremamente interessanti.Sicuramente non si puo’ pensare di risolvere il problema dei negozi sfitti, ma ritengo che almeno  si potrebbe arginare il declino della zona in tal senso.

Come Circoscrizione, siamo disponibili a censire tutte le "vetrine chiuse" delle due zone sopraccitate, contattando poi i vari proprietari e  ragionando con loro su una diminuzione dei canoni di locazione.

 

Fatto questo si dovra’ analizzare la presenza di attivita’ commerciali "mancanti" in Corso Mameli e Via San Faustino, realizzando per fine anno  un Bando che consenta di aprire delle attivita’ che realmente servano a rispondere alle esigenze dei cittadini che li vi risiedono (es. Panetteria, vetreria, fotografo, falegname, enoteca, sartoria…).

Il Bando, che potrebbe essere scritto dal Tavolo del Distretto Urbano del Commercio (ove sono rappresentate tutte le realta’ associative dei commercianti e degli artigiani), dovrebbe mettere a disposizione, almeno 10.000 euro per attivita’, o in conto capitale o in conto gestione.

Non si scopre niente di nuovo, ovviamente, ma si puo’ incidere come Amministrazione in modo diverso, se si va a mirare l’obiettivo, che e’ quello di contribuire alla rinascita del centro storico".

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Con quest’ultima dichiarazione vengono smentite tutte le precedenti panzane sulle capacità del centro destra di lavorare contro la chiusura delle attività commerciali ed artigianali del centro storico. Da quando questa amministrazione è stata scelta per sgovernare la città è stato un crescendo di serrande abbassate e partite IVA saltate. Vorrei che fosse ben chiaro che questa pesante situazione, sotto gli occhi di tutti, non è frutto solo della grave crisi economica che stiamo attraversando, quanto semmai dall’incapacità del Comune do aver saputo offrire attrazione economica e culturale al centro storico. Un fallimento totale a cui non si è mai sottratta la Circoscrizione Centro con il suo presidente che con atteggiamento servile si è sempre allineata alle scelte del Sindaco e dei suoi assessori.

  2. ma si ricorda Bonardi quello che ha detto gli anni scorsi? Corso Mameli sarebbe diventato il della moda…….. parole parole parole per strappare un’articolo sui giornali!!! CENSURATELO! forse farebbe una migliore figura a stare zitto!

  3. ma che cavolo di proposta é questa? e i soldi dati al commercio a chi e cosa li toglieresti? e magari ti sembra anche una cosa geniale.

  4. Ritengo la proposta avanzata da Bonardi ottima per cercare di dare risposte concrete ad un centro che ha bisogno di essere aiutato. Mi sembra una proposta che, se assecondata da Palazzo Loggia, potrà avere tante risposte positive da parte degli imprenditori che vogliono investire nel cuore della città.

  5. Bravo Bonardi! Io da giovane imprenditrice se vi fosse una proposta della Amministrazione così come l’ha indicata, sicuramente mi farei avanti per un progetto serio per il mio centro storico. Probabilmente "paolina" farebbe meglio a stare zitta lei, o meglio, a non scrivere solo critiche, in quanto la cosa mi sembra molto interessante.

  6. Da residente condivido la proposta del presidente Flavio Bonardi, in quanto troppi sono i negozi che oggi stanno chiudendo in centro storico e la situazione sta diventando insostenibile per chi, come me, vi risiede. Anche io spero che possa essere attuata.

  7. chi decide la città…potrebbe essere un bel titolo per un corso agli amministratori da farsi prima di essere tali…perchè le soluzioni proposte, anche se di" buzzo buono",ora quando il centro storico è svuotato diventano…palliati vi.portare uno,due,tre centri commerciali nella prima periferia della città ha significato togliere il "valore" del centro storico ,vetrina e momento di incontro della città ……se sposti l’offerta da una altra parte la gente segue l’offerta ….e si crea il vuoto…( P.za Vittoria e li a monito) che non resta tale ma viene riempito dai negozi delle cineserie …e dato il loro poco appeal restano poco in circolazione…quest o volano si poteva evitare preparando un serio piano del commercio e non concessionando nuovi centri commerciali come ha fatto la precedente giunta con il centro Freccia Rossa,facendo addirittura sparire una arteria di sfogo a P.za Roma,e il nuovo centro in via Orzinuovi , e la Conad in via Triumplina ,gli attuali amm.ri che hanno previsto un nuove centro al ex Idra , andando a congestionale la più congestionata arteria di Brescia ….spostare ,ampliare, aprire nuovi centri sono operazioni che segnano il modo di vivere della città perchè modificano il senso della vita e .a distruggere si fa presto ma a ricostruire un tessuto urbano oltre a molte risorse ci vogliono anche ….le idee

  8. si ok un po’ di soldi per partire non fanno male a nessuno, e dopo?
    Se il centro non lo si ravviva radicalmente puoi dare anche 100.000 euro a chi ti pare ma le attività moriranno ugualmente..
    Evitar e di costruire quella m…a commerciale della Freccia Rossa no???
    Attirare costantemente gente verso la città, di giorno e soprattutto di sera con un programma di proposte serie, valevoli e di qualità aiuterebbe nel lungo periodo! 2 notti bianche all’anno sono str….ate non attività x ravvivare la città!

  9. Ma dai, che in questi anni il centro è rinato…iniziative, eventi sicuramente molto diverso rispetto a qualche tempo fa…

  10. ma samy i giornali sono stati innondati da proclami del signor bonardi ……..forse anche lei crede alle fiabe ed ai sogni: la verità che il povero bonardi continua a scontrarsi con la sua maggioranza che nn lo calcola e che non prende neanche in esame i sui proclami: ha fatto bene monti a toglierli lo stipendio!!!! in ogni caso non ne possiamo più di false proposte inattuabili, se si vuole comparire sui giornali si facciano proposte concrete nn proclami!

  11. Sono buoni tutti a lanciare proposte coi soldi degli altri, quelli pubblici per intenderci. Quello che è più difficile è fare proposte ed attuare progetti in grado di far decollare l’economia del centro storico! L’esatto contrario di quanto ha fino ad ora prodotto questa giunta con un presidente di Circoscrizione che ora si muove più in ambito propagandistico pensando a come riciclarsi visto che la sua esperienza di amministratore finisce con la scomparsa delle Circoscrizioni. Pensando ai danni enormi che sono stati fatti negli ultimi anni al centro storico non credo proprio che Bonardi, con la sua sottomissione alle scelte inefficienti del Comune, gli riuscirebbe di fare. Per cui si rassegni e magari pensi come sia possibile intraprendere una nuova attività lavorativa, magari scommettendo su quella di artigiano e commerciante del centro storico visto e considerato che di esperienza dovrebbe averne acquisita in questi anni, in particolare su come poter evitare di non far chiudere un negozio o laboratorio senza usare fondi pubblici che diversamente verrebbero sottratti ai tanti anziani e bresciani in gravi difficoltà per una crisi che ha colpito tanti.

  12. Il solito che non sa nemmeno quello che scrive!!! Vergogna!!! Solo insultare, nemmeno in grado di fare proposte, solo critiche. Sa una cosa? Io voto centro sinistra ma Bonardi, come altri, hanno dimostrato un interesse per il territorio…lei cosa fa? Propone qualcosa di serio, o come spesso capita, sa solo criticare? Faccia altro!

  13. Gentilissima signora Paolina, non ho il "piacere" di conoscerLa, visto che a differenza del sottoscritto che ci mette la faccia, Lei non ha il coraggio di scrivere nome e cognome…ma a parte questo, mi spiace contraddirLa, ma molte proposte avanzate, non dal sottoscritto, ma dalla Circoscrizione che ho l’onore pro-tempore di rappresentare, sono state prese in considerazione da parte dell’Amministrazione Comunale. Non faccio proclami ma proposte serie e soprattutto fattibili, certo, l’attuale situazione economica non consente di poterle realizzare tutte, ma ritengo che quanto fatto in questi quattro anni e mezzo dal sottoscritto e dagli uffici della Circoscrizione, abbiano avuto un riscontro positivo da parte dei residenti.
    Certo non posso piacere a tutte, e Lei me lo dimostra, ma a prescindere dalle simpatie o antipatie, quanto fatto in questo periodo è stato svolto per dare risposte serie ai residenti del territorio da me amministrato.
    Comun que, prendo spunto, e ne chiedo scusa, a Vicky, la quale giustamente Le pone una domanda, ha il coraggio di candidarsi e, aggiungo io, di metterci la faccia? A presto.

  14. Troppo comodo fare proposte demagogiche parlando di stornare i fondi raccolti con l’IMU per rilanciare le attività del centro storico. Verrebbe da chiedere a coloro che patteggiano per Bonardi cosa lui e la sua maggioranza abbiano proposto, fatto e realizzato per non far cadere nell’oblio centinaia di attività artigianali e commerciali del centro storico? Piange il cuore vedere una quantità spropositata di negozi e laboratori con le saracinesche abbassate. Nell’ultima campagna elettorale Bonardi e soci proclamavano la rinascita del centro storico ora ammette il disastro e trova la soluzione più semplice per gli utili beoti: i soldi pubblici ricavati con l’IMU. Contributi ricavati dalle tasse, ma lui ed il suo partito non erano forse contrari all’applicazione di questa tassa comunale? E perchè, allora, gli stessi fondi non li diamo per le attività a sostegno degli anziani, ai disoccupati, agli esodati, agli imprenditori di tutta la città in altrettanta difficoltà? Propaganda spicciola degna di una tale pochezza politica altrettanto degna di un paese delle banane, ma forse è proprio questo che vorrebbe il presidente uscente della Circoscrizione Centro di cui non rimarrà traccia e rimpianti perchè, al di là delle comparsate pubblicitarie, non rimarrà "nient a sena" come diceva mio nonno.

  15. Alcune considerazioni: su 21 commenti, a parte quello del signor Brembati nessuno (nessuno!) è firmato con nome e cognome. Curioso, quindi, che il Presidente della Circoscrizione se la prenda con la sola "paolina". Forse, quindi, non è questione di "coraggio", ma semplicemente, in un forum ove non è richiesta la registrazione, ognuno mette il nick che gli pare e la cosa va benissimo così. Anche il commento firmato "Flavio Bonardi" immaginiamo che sia del Presidente della Circoscrizione Centro (che, svolgendo un incarico pubblico, vorrei anche vedere che non si firmasse…), ma in un forum dove non è obbligatorio registrarsi non ci è possibile dare nulla per scontato. Con tutto il rispetto, comunque, la richiesta di "candidarsi" fatta ad una persona che esprime le sue critiche non ha senso. E quando mai: adesso per esprimere una critica bisogna candidarsi? O forse per lamentarsi se il treno è in ritardo bisogna fare il macchinista? Altro è, se lo si desidera, non condividere i toni della critica (e nemmeno io condivido i toni di "paolina"); come altro è esporre le proprie ragioni per sostenere che la critica sia immotivata. Ma lascerei perdere il "metterci la faccia", perchè allora nemmeno gli estimatori a raffica ci hanno messo la faccia… o sbaglio?

  16. Scrivo tutto così alcuni utenti sono tranquilli…la proposta di Bonardi a me piace e soprattutto, come ha spiegato bene il Presidente, è seria e fattibile, visto che ci sono quasi 30.000.000 di euro che entreranno con la seconda rata IMU (dati dei giornali). Anzichè spederne 700.000 per la mostra, se ne possono spendere 200.000 per il progetto e 500.000 per la mostra.
    No? Vi sembra così insensato?
    Mi sembra che si critichi per il gusto di criticare, senza fare proposte alternative.

  17. ………..perchè destinare 200.000 euro alle attività commerciali del centro storico che nel corso degli ultimi 15 anni hanno avuto fior di finanziamenti a perdere dal Comune di Brescia e non alle persone che faticano a tirare a campare? Troppo comodo fare conto sulle tasse per autofinanziare le proprie attività e, magari disprezzare fino all’altro ieri i contributi pubblici per lo stato sociale. Certo è che se tutti in questi anni, e non i soliti noti, le tasse le avessero pagate e non leggere sulle pagine dei quotidiani che la Guardia di Finanza scopre che certi commercianti versano meno contributi di un operaio o pensionato, allora sarebbe tutta un’altra cosa!

  18. Faccio una proposta alternativa: destinare i 200.000 euro dell’IMU ai trasporti sociali dei disabili, che sono stati tagliati. Proposta fattibile. Proposta concreta. Le sembra insensata? Certo, è proposta che non porta visibilità particolare o consenso da parte dei commercianti… l’unica pecca è quella.

  19. Se non erro ai servizi sociali sono stati giustamente destinati gli utili della Centrale del Latte e dell’OMB…comunque nulla vieta che si possano utilizzare altre risorse dell’IMU.
    Secondo me questa idea la Loggia la prenderà.

  20. Bravi voi che avete scritto il vostro nominativo, speriamo adesso che la loggia vi inserisca fra i primi fortunati nella riscossione degli incentivi. Agli altri cattivoni che non scrivono il proprio nome niente clientele.

  21. Mi dispiace che ultimamente non si possa discutere liberamente …..senza scendere nella rissa e, mi riferisco a tutti, Assessori e Presidenti di circoscrizione.Esser e al poso di comando non preclude ad essere giudicati e,mi rincresce per il Bonardi che con tutta la sua buona volontà cerca di proporre idee sul territorio ma bisgna sottolinearlo senza un preciso disegno ogni proposta perde di valore e si disperde. Se poi analizziamo come ha fatto bene qualcuno che, siamo circondati da 16 o più centri commerciali limitrofi al centro ,questo sforzo appare ancora più labile e me ne dispiace ,perchè Bonardi ha lavorato bene ma circondato da indifferenze ed interessi superiori che lo porteranno nel baratro del Pdl

LEAVE A REPLY