Mille Miglia, è scontro anche su Facebook. Nasce un gruppo per non tornare indietro

7

Mille Miglia: non si torna indietro!”. Si intitola così il gruppo su Facebook nato nelle scorse ore e fondato da Federico Camadini (rallysta e cugino di Pierpaolo), che ha già raccolto 460 iscritti. “La Mille Miglia è di Brescia ed è una menzogna dire che sarà portata via dalla città”, si legge nell’appello, “la Mille Miglia è dell’Aci Brescia e nessuno l’ha portata via né la porterà mai via; ora però è anche nel mondo e ci deve rimanere”.

IL LINK DEL GRUPPO: https://www.facebook.com/groups/346196552135541

ECCO IL TESTO DELL’APPELLO.

Siamo amanti della Mille Miglia, nella sua forma più pura! Abbiamo visto in questi cinque anni rinascere una corsa, ritrovare la fama ed essere apprezzata e conosciuta in tutto il mondo.

Brescia, insieme ai motori della Mille Miglia, è tornata a ruggire in tutto il mondo; non vogliamo dimenticare le strade colme di gente, le bandierine, le migliaia di fotografi che hanno inseguito le auto d’epoca sulle strade e i personaggi che dal mondo intero hanno voluto partecipare.

• Abbiamo visto la nostra corsa e la Città sui giornali e in televisione.

• Abbiamo visto la città in festa, piena di turisti venuti anche dall’estero per assistere alla Mille Miglia.

• Abbiamo visto una gara bella, pulita e ricca di fair play, auto bellissime e partecipanti entusiasti.

Non vogliamo vedere nulla di meno di quello che c’è stato negli ultimi anni.

La Mille Miglia è di Brescia ed è una menzogna dire che sarà portata via dalla città,

la Mille Miglia è dell’ACI Brescia e nessuno l’ha portata via né la porterà mai via; ora però è anche nel mondo e ci deve rimanere.Senza rischiare nulla, né in qualità né in denaro, con competenza e passione, portando utili certi alla corsa e alla Città.

Comments

comments

7 COMMENTS

  1. Non sono d’accordo con Sabbadini, non siamo provinciali!
    Siamo nel terzo millennio con i Cinesi alle porte e ancora parliamo di milanesi romani e bresciani, parliamo di italiani! Un italiano
    Che negli ultimi anni ha dato nuova energia alla Mille Miglia e ha portato Brescia nel mondo!

  2. Sono d’accordo su ogni punto!E da bresciana amareggiata di questa brutta pubblicita’ sull’Aci della mia città’.Una faida che non fa’ onore a Brescia.Danno d’immagine difficilmente recuperabile anche se tutto ,spero,si risolvera’.

  3. mah , ma questa lettera e’ forse frutto di qualche sponsor che rivuole ottenere l’appalto ? Ovviamente e’ una domanda . C’e’ qualcuno dietro ? "Abbiamo visto in questi cinque anni rinascere una corsa"….perche’ 6 7 10 15 anni fa cos’era questa corsa , forse m@@da ? Nel mondo non la conoscevano ?

  4. Chiariamo bene un fatto:una cosa é l’ACI di brescia e i suoi dirigenti mal eletti e piuttosto tromboni,un’altra cosa é la nostra amata mille miglia rilanciata da Casali e c. In grande stile ,fosse stato per il groppo dirigente precedente guidato da Franchi c.la corsa storica sarebbe conosciuta da pochi intimi.La mille miglia non la porta via nessuno chi sostiene il contrario é perché parla con interesse.

  5. la gente in Viale Venezia ci andava anche prima del quinquennio genovese ( anzi forse di piu’ ) , in TV pure i passaggi erano questioni di minuti , moh ora da 5 anni sembra che siano arrivati i salvatori della patria…vogliamo parlare di cifre ? quanto rendono 3 o 400 equipaggi in moneta + gli sponsor …come mai qualcuno questa 1000 miglia non la vuole proprio mollare ? e’ amore o e’ argent ?

  6. Chi afferma che gli ultimi cinque anni non hanno rilanciato la Mille Miglia, perche’ non ce ne era bisogno
    Puo’ essere solo un invidioso o in mala fede!
    Quello che e” stato fatto in questi ultimi anni e’ oggettivo e sfido chiunque a dimostrare il contrario.

LEAVE A REPLY