Corioni vende anche Kone e Feczesin. Sfumate all’ultimo le cessioni di Caracciolo e Zambelli

0
Bsnews whatsapp

(a.c.) E anche questa sessione di calciomercato è finita: la squadra è fatta. Con le cessioni dell’ultimo minuto di Kone (che per un milione di euro torna in comproprietà al Bologna, in Serie A, dove voleva giocare) e Feczesin (che torna all’Ascoli), e invece nessun acquisto, si è chiuso ieri il mercato delle Rondinelle.

Come lo scorso anno il presidente Gino Corioni non ha autorizzato nessun trasferimento in entrata (come l’avrà presa questa volta il d.s. Andrea Iaconi?), seppur qualche giocatore sarebbe potuto arrivare. Invece non è stato comprato nessuno, ma abbiamo corso il rischio di dover raccontare di altre cessioni eccellenti: quelle di Caracciolo, il cui trasferimento a Siena è sfumato all’ultimo, e di capitan Zambelli, proposto al Genoa e prima al Napoli, società disposte a prenderlo in prestito con diritto di riscatto ma non ad acquistarlo subito. 

Un mercato che alla fine non si può che definire triste. Speriamo solo che non lo sia anche la stagione di campionato, ma di premesse ce ne sono tante. Stiamo a vedere, e speriamo in un buon esordio casalingo delle Rondinelle impegnate stasera (alle 20:45) contro la Juve Stabia. La formazione che dovrebbe scendere in campo è questa: Arcari, De Maio-Salomon-Antonio Caracciolo, Zambelli-Rossi-Budel-Scaglia-Daprelà, Andrea Caracciolo-Mitrovic.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. non sono stupito: Il Corioni Gino aveva detto (sentito con le mie orecchie, fra 2006/2007) che avrebbe venduto tutto e tutti e poi sarebbe andato dal sindaco di Brescia (allora forse Corsini?) con la scatola vuota del brescia calcio e l’avrebbe consegnata. Siccome questa operazione non si poteva fare in una volta sola, per ovvii problemi di ordine pubblico, lo sta facendo pian piano. Il suo progetto di spolpamento a fini personali prosegue, aiutato dal silenzio assordante dei giorn… pardon, degli "iscritti all’ordine dei giornalisti" bresciani, che gli fanno da anni solo interviste in ginocchio, senza confrontarlo mai con le somme ingentissime delle cessioni e le irrisorie spese…la stessa cosa la fece al bologna anni addietro.

  2. lo dico da anni, il male cancerogeno e inguaribile di questa società a conduzione familiare è il suo presidente, finchè ci sarà corioni alla guida non avremo speranze !!!! una società costruita sul niente negli anni addietro se non sul supporto di faissola e ubi banca, leggasi baggio guardiola e c per i nostalgici che allora alzavano cori di approvazione per corioni il quale di tasca sua non ci ha mai messo o smenato una lira ! a bilancio non esiste alla voce proprietà che il deserto di un " parchetto giocatori " da lega pro per i quali il presidente ha cercato di creare quel fumo che nasconde l’arrosto che non c’è e i suoi campioni non li vuole nemmeno il senegal gratis . le ciance poi sugli imprenditori che gli hanno negato " l’aiuto " ….aiuto a fare che ? che aiuto ha dato questo presidente al brescia se non aver devastato le casse, permettendo al suocero nani di propinare a destra e a sinistra quegli ingaggi che ora pesano sulle casse vuote e che la dicono lunga sulla società degli amici degli amici così come è il brescia ? maifredi che ci sta a fare e non certo gratis ! fabio corioni che ci sta a fare e non certo gratis, jaconi che ci lusinga con la sua squalifica e da lustro a questa società non è certo gratis e via dicendo…la marea di vendite di giocatori in questi anni hanno portato alle casse a fronte di acquisti da saldo di vere pippe sconosciute o promesse mai realizzate un debito a triplo zero ..ma i soldi dove sono finiti ?????????????? con gli introiti della allora serie a etc etc…..
    l’unica speranza che spero si avveri è che il Brescia calcio spa di corioni fallisca e la sua storia finisca una volta per tutte, tanto di questo passo corioni si vende pure i neonati classe 2010 dopo aver devastato le società giovanili ( VEDASI TASSI VENDUTO A 16 ANNI, O L’AFFARE HAMSIK SVENDUTO A 5 MENTRE NE VALEVA SUBITO ALMENO 10….MA LA PANCIA ERA VUOTA E BISOGNAVA RIEMPIRLA SUBITO !!! )
    affare caracciolo : un giocatore inguardabile in campo con un ingaggio stratosferico ( grazie nani !! ) rimasto sulla groppa di corioni ..ma per lui non era da nazionale ?????
    affare konè : un mezzo giocatore dall’ingaggio salato ( rigrazie nani !! ) che in italia ha subito sputato nel piatto dove fino a ieri si è riempito la panza grazie alla lungimiranza di questa società, costretta a ri ri cederlo per una polenta e quattro osei….
    lo stadio nuovo : fumo e niente altro che funo perchè fino a prova contraria sono i giocatori che fanno la vera differenza e a brescia sono arrivare una miriade di scarsoni che anche in uno stadio alla bernabeu sarebbero sempre degli scarsoni ….
    affare ghirardi : il buon e bravo presidente del parma non è un traditore, lui ha bussato al presidente corioni per comperare il brescia , ma come risposta ha ricevuto un prezzo ( 50 milioni di euro ) che nemmeno un santo economo avrebbe potuto mettere insieme e quindi ciao ciao gino, compero il parma perchè è più seria e più trasparente…e ditelo voi giornalisti o avete paura di essere scacciati come ciro corradini ???? corioni = bologna hai ragione haynau !!!!

  3. non comprendo come ancora oggi, ci sia gente disposta a spendere un solo euro di abbonamento e recarsi in quel rudere di stadio per vedere ruderi di giocatori….bho !
    CORIONI MERITA UNO STADIO DESERTO ANZI UN ANFITEATRO ROMANO DELLA MAGNA GRECIA PER I SUOI FANTAMSI

  4. …dimenticavo …per quelli che si sono bevute le ciance di nani sul " progetto brescia " propinate come una cantilena ad ogni intervista , questo è il risultato prodotto dal niente …cioè NIENTE DI NIENTE !!

  5. Zambelli e Caracciolo saranno venduti a gennaio e, alla fine, l’opera sarà compiuta. Nessuno si pone o si è mai posto la domanda di quanto, in tanti lustri, si sia arricchito personalmente Corioni, che piange in pubblico ma, secondo molti, sicuramente sorride in privato…

  6. Ghirardi ha fatto la stessa cosa che fece a suo tempo Corioni con il Bologna e cioe’ ha comprato il Parma nel momento giusto ed al prezzo di realizzo , adesso non facciamolo passare per santo ne’..o forse avete gia’ dimenticato la situazione finanziaria in cui si trovava Parma ?

RISPONDI