Desenzano. Aperta un’inchiesta per il moldavo morto cadendo dal tetto nel lodigiano

0
Bsnews whatsapp

(a.c.) Ha perso l’equilibrio ed è volato di sotto, cadendo al suolo dopo un salto di 7 metri. E’ morto sul colpo Sergiu Neamtu, imprenditore moldavo di 33 anni residente da anni a Desenzano, dove lascia una giovane moglie e un piccolo figlio.

Sabato pomeriggio, intorno alle 18:40, l’uomo stava per terminare la giornata lavorativa in compagnia di 3 operai quando, forse semplicemente a causa della perdita di equilibrio, è caduto dal tetto in eternit del capannone della "Padana Srl" a Somaglia, nel lodigiano. Inutili gli immediati tentativi di soccorrerlo, l’uomo è morto sul colpo a causa dei gravissimi traumi interni che ha riportato. 

La Procura ha aperto un’inchiesta per stabilire l’esatta dinamica dell’accaduto e le eventuali responsabilità. Sergiu Neamtu aveva in subappalto da un’altra ditta il lavoro di rimozione dell’eternit per il quale, ricordiamolo, sono necessarie specifiche misure di sicurezza.  

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI