Mobilità sostenibile, Rolfi replica a Manzoni: i fatti ti smentiscono

0
Bsnews whatsapp

Il vicesindaco e assessore alla Mobilità e traffico del Comune di Brescia, Fabio Rolfi, è intervenuto per rispondere alle critiche avanzate dal consigliere comunale del Pd, Federico Manzoni, in materia di promozione della mobilità sostenibile in città:

“Il consigliere Manzoni, persona solitamente riflessiva, in questo caso ha dimostrato di essere troppo precipitoso nel pronunciare giudizi. Come spesso capita, quando si vuole essere veloci e frettolosi nelle dichiarazioni, spesso si viene smentiti dai fatti” ha dichiarato Fabio Rolfi. “E i fatti dimostrano che l’Amministrazione comunale ha creduto fortemente nella promozione della mobilità sostenibile e nel progetto Bicimia, ampliando il servizio con nuove biciclette e nuove postazioni anche nelle periferie della città. Desidero cogliere l’assist offerto da Manzoni per annunciare che altre 14 stazioni verranno installate nei prossimi mesi e andranno a promuovere ulteriormente la ciclabilità a Brescia, anche grazie all’utilizzo sempre più diffuso della rivoluzionaria omnibus card”.

“Per la prima volta nella storia di questa città – continua Rolfi – il Comune si è dotato di un piano per la mobilità ciclabile. Un documento programmatico fortemente voluto da questa Amministrazione: grazie a questo strumento, molto presto partiranno i lavori per la realizzazione di una nuova pista ciclabile, la Arnaldo – Sant’Eufemia che verrà realizzata indipendentemente dalle variazioni di bilancio e dai ragionamenti meramente contabili del consigliere Manzoni. Io sono abituato a ragionare sulla base dei fatti e dei risultati ed è, ancora una volta, un piacere poter smentire un esponente del Pd”.

“Per quel che riguarda la Settimana europea della mobilità sostenibile, credo sia fin troppo facile rispondere visto che il confronto con l’era Corsini sarà per loro quanto meno imbarazzante (a proposito, all’epoca veniva celebrata la Settimana europea della mobilità? Non ricordo alcuna iniziativa…): City logistics, Bicilogistica, car sharing e pedonalizzazione. Dov’erano questi progetti negli anni scorsi? All’epoca di Corsini i consiglieri comunali potevano addirittura parcheggiare le automobili in piazza Loggia, magari lo stesso Manzoni aveva questa abitudine!”

“La verità – conclude il vicesindaco Fabio Rolfi – è che, al di là delle opinioni politiche e delle ideologie, l’Unione europea sta promuovendo Brescia come modello a livello continentale in materia di sostenibilità degli spostamenti. E la promuove oggi, non di certo quando la città era amministrata dagli ambientalisti di facciata. Domani sarò a Bruxelles per illustrare i risultati che abbiamo ottenuto, in materia di mobilità sostenibile, a una delegazione cinese formata da imprenditori, amministratori pubblici e dal primo ministro Wen Jiabao. Visto che sicuramente sarà capitato anche a Manzoni, Brunelli e Corsini di ricevere un riconoscimento come questo e di incontrarli… sarà lieto di portare anche i loro saluti”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. si è accorto che non si sta parlando di metropolitana????? o non sa leggere????
    siete ridicoliiiiiiiiii, questa è come quella dell’erba dei parchi bruciati o come quella figuraccia sulla pulizia del garza che non è nemmeno di competenza del Comune, fate ridere…..

  2. Rolfi che disserta di mobilità sostenibile, magari di utilizzo di bicilette e piste ciclabili proprio con i cinesi e Brescia (tra le città più inquinate d’Europa soprattutto a causa del traffico veicolare) celebrata come modello europeo da imitare ? Strano…a meno che il tema centrale non sia proprio la partenza del Metrobus, che si spera stravolga le pessime abitudini dei bresciani ben lontani dal rinunciare all’utilizzo quotidiano, massivo e ivadente delle autovetture.

  3. In città e nei dintorni le piste ciclabili fanno schifo. Caro vicesindaco si faccia un giro in via Labirinto e se torna sano e salvo si consideri fortunato. Quanto al servizio di bike sharing manca in parecchi quartieri dove servirebbe.

  4. Chissà chi prenderà più voti tra Rolfi e Manzoni? Ah ah ah. Povero Manzoni. Gli tocca fare il portavoce di Del Bono e non fa altro che collezionare figuracce. La risposta di Rolfi è una mazzata nei denti!!!

  5. Penosa replica di Rolfi:
    1) si prende meriti non suoi (l’avvio di Bicimia avvenne ai tempi di Brunelli);
    2) nega l’evidenza (i fondi a bilancio sono azzerati; che poi li si reintroduca è tutto da vedere);
    3) afferma falsità (Manzoni, chi lo conosce lo sa, si muove in bicicletta e anzi fece in modo di interrompere la prassi dei consiglieri che parcheggiavano in piazza Loggia).

  6. Uno come il Vicesindaco che contesta il giudizio di un Consigliere comunale che lo attacca per gravi manchevolezze relative alla sostenibilità ciclabile rispondendo che "nei prossimi mesi" la situazione cambierà in meglio. Si vede proprio che è diventato un perfetto esponente democristiano che in previsione delle "prossime" elezioni si affida ai mesi "prossimi", evitando di rispondere sull’oggi contestato! Povero patetico.

  7. ma io ho letto su Il sole 24 ore che Bicimia è, per distacco, il servizio di bike sharing più utilizzato d’Italia. Perchè dobbiamo fare polemica anche quando i servizi funzionano. Cari colleghi di partito.. dobbiamo cambiare rotta. Criticare Rolfi gli porta solo consensi perchè, dobbiamo ammetterlo, ha lavorato bene. Ci sono altri assessori che possiamo criticare giustamente. Basta paraocchi per favore. le ideologie del ‘900 sono finite!

  8. Un consiglio a tutti: lasciate perdere gli auguri o i pronostici su Brescia, in particolare su Rolfi: tutti in Lega lo vedono già in Parlamento nel 2013 sempre che la Lega stessa superi lo sbarramento che, in tutte le nuove proposte di legge in esame, non è mai inferiore al 5% (nell’attuale cosiddetto Porcellum il 4%).

  9. sarebbe bello che la smettesse di fare il tuttologo sapientino visto che della Lega Lei non sa una strabeata fava…come di tante altre cose del resto, grazie

  10. Rolfi rimani a Brescia a fare il sindacoooooooooooooo ooooooooooooooooo. Sei l’unico che può cambiare questa città. altro che Del Bono e Paroli (amici democristiani) o Fenaroli (era nel partito comunista già nel 1960).

  11. Cavolo, non mi sono accorto di tutto ciò. Fortuna che la Cina è vicina ( a Rolfi). Scusi assessore, ma lei non ha il senso del ridicolo? Lasci stare il primo ministro cinese. Credo abbia altro da fare. Pure se vuole andare, a tutti i costi, a Bruxelles, ci vada in modo smart, approfittando del City logistic, con un pò di Bicilogistic ( più in che Bicilogistica), pedonalizzando il car sharing. Sa che figurone farebbe?!

  12. Rolfi ottiene tutti i risultati in conferenza stampa. I fatti non gli sono amici e lui non è amico dei fatti. Applica il principio per cui val più una bugia ripetuta mille volte che una verità taciuta.

  13. Ma cosa racconta Rolfi? Da quando governato hanno fatto entrare auto in pieno centro prima aprendo il centro storico poi fingendo di chiuderlo x tornare alla situazione Corsini ma in realtà hanno sempre lasciato che le auto arrivassero dappertutto creando invece difficoltà alle bici..si erano pure inventati il divieto di legare le bici ai pali. Rolfi basta storielle!!!

RISPONDI