Calze contraffatte: nell’Ovest la sede del traffico tra Turchia, Italia e Germania

0

(a.c.) Prodotti del tutto simili a quelli originali, compresi i nuovi modelli, che si trovano nei banconi dei mercati rionali e nei supermercati al 50% del prezzo di quelli veri. Stiamo parlando di calze contraffate, marca Pierre Cardin, che negli ultimi mesi hanno invaso il mercato italiano dnneggiando seriamente sia il marchio francese sia i rivenditori autorizzati e i licenziatari ufficiali. 

La Guardia di Finanza di Chiari è venuta a capo del maxi triangolo commerciale illecito tra Turchia, Italia e Germania, fermando 4 persone residenti tra Milano e la Germania. Sfruttando un vecchio contratto per la produzione in Turchia delle calze originali, la ditta tedesca ha continuato a produrne anzhe dopo la scadenza. Nel solo 2011 si sarebbero prodotti con questo metodo oltre 1 milione di paia di calze; quelle sequestrate tra Palazzolo, Urago d’Oglio e Castrezzato nei giorni scorsi sarebbero altre 640mila paia, e un altro milione e 200mila erano in fase di produzione in Turchia. 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome