Le cinque passeggiate al lago che non potete perdervi nel Bresciano

0
La rubrica con i consigli di BsNews.it
La rubrica con i consigli di BsNews.it

(red) L’estate è finita, ma c’è ancora tempo per qualche passeggiata sui laghi bresciani. Per questo la redazione di Bsnews.it – nell’ambito della nuova rubrica settimanale sui consigli con “le cinque cose da fare” nella Leonessa – ha deciso di suggerire ai suoi lettori alcuni posti da visitare. Luoghi già noti, in alcuni casi, ma comunque troppo spesso dimenticati anche dal turismo interno. Come il Comune di San Felice o il piccolo lago Moro in Valcamonica. Buona lettura.

TREMOSINE

La strada per arrivarci non è proprio delle più semplici, perché fatta di curve pericolose e strettoie. Ma fra i paesi più belli del Garda Tremosine è forse il meno noto, anche perché non si affaccia direttamente sul lago. Ma è inserito tra i borghi più belli d’Italia e la vista sul lago, dal terrazzo naturale su cui sorge il Comune, è impareggiabile . Da segnalare la presenza di numerosi ristoranti tipici.

SAN FELICE DEL BENACO

E’ senza dubbio uno dei posti più incantevoli e meno conosciuti del Basso Garda. Da segnalare il centro della pittoresca – e tranquilla – frazione di Portese, che può vantare anche un chilometrico lungolago (aperto anche ai cani). Ma non va dimenticato il porto di San Felice, da cui si può godere una vista bellissima sul lago, soprattutto al tramonto.

MONTISOLA

L’Isola che sorge nel mezzo del Sebino è la più grande isola lacustre d’Italia ed è stata inserita tra i borghi più belli d’Italia. E a rendere più magica l’atmosfera c’è anche la quasi totale assenza di veicoli a motore. Da non perdere la passeggiata ai due santuari. Da assaggiare le sarde di Montisola (con polenta) e se siete fortunati anche l’amaro.

CLUSANE (ISEO)

Un altro luogo per chi cerca un po’ di quiete sulle sponde bresciane del lago. Clusane è frazione del Comune di Iseo e non è centro uno dei centri lacustri più frequentati nonostante la posizione strategica (tra Iseo e Sarnico). Ma anche per questo una passeggiata da queste parti può essere particolarmente rilassante. Clusane è anche il paese della Tinca al forno.

DARFO BOARIO

Il lago Moro si trova in una frazione di Darfo, in un borghetto montano davvero caratteristico. Ed è senza dubbio uno dei laghetti meno conosciuti della Provincia di Brescia. Particolarmente piacevole e rilassante è la camminata tra i boschi che costeggia il lago sulla sinistra.

 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Personalmente consiglio "LA VIA DEL CEMENTO GARDESANO": si parte da Desenza, poi Padenghe, si prosegue per Moniga, Manerba, quindi si risale a Puegnago, Polpenazze e infine Soiano. Un continuum di migliaia di tonnellate di cemento residenziale (quasi tutti microambienti, loculi, bilocali, seconde e terze case) che ha sostituito vigne, ulivi, querce, roveti, ecc. Si chiamano "case sul lago", ma il lago diffcilmente si vede o si intravvede. Certo, il mercato tirava a mille negli ultimi dieci anni ed il bottino da spartire era enorme. Ed è così che i figli dei contadini girano con le Ferrari mentre le Porsche sono riservate a molti amministratori locali, aluni dei quali sono anch’essi figli di contadini di un tempo (un grande coro politico all’unisono, di centrodestra e centrosinistra).

  2. hai ragione, lo scempio è ancora più visibile dal lago, provate a prendere una barca e da in mezzo al lago guardate la sponda bresciana, vedrete cemento a profusione

LEAVE A REPLY