Saburo Teshigawara incontra gli studenti e il pubblico di Brescia

0

In attesa della “prima italiana” di Mirror and Music che si svolgerà al Teatro Grande di Brescia sabato 20 ottobre alle 21.00, Il coreografo giapponese Saburo Teshigawara, ritenuto uno degli interpreti più straordinari della scena contemporanea, incontrerà gli studenti e il pubblico giovedì 18 ottobre alle 11.30 presso la Sala della Gloria dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia (via Trieste 17).

L’incontro sarà una lezione straordinaria del corso di Storia del Teatro e dello Spettacolo della prof.ssa Carla Bino, ma sarà comunque aperto a tutti grazie alla collaborazione tra la Fondazione del Teatro Grande e l’Università Cattolica di Brescia: la Città intera avrà quindi la possibilità di ascoltare e capire la filosofia artistica di questo eccezionale coreografo.
Saburo Teshigawara è un artista poliedrico tra i più famosi al mondo: nei suoi lavori inserisce una personale visione del mondo e del movimento, firmando ogni dettaglio delle sue performance, scene, costumi e luci. La danza per lui è un’arte complessa e difficile, fatta non solo di movimento ma anche di immagini di affascinante bellezza.

L’incontro sarà un’interessante conversazione con il prof. Enrico Pitozzi (docente di “Forme della scena multimediale” presso l’Università degli Studi di Bologna, di “Estetica delle Interfacce” all’Accedemia di Belle Arti di Brera e già visiting professor presso la Faculté des Arts de l’Université du Québec à Montréal) che da anni svolge ricerche in ambito internazionale sulla danza e il teatro, indagando le relazioni della scena con la neurofisiologia e l’intervento delle tecnologie sulla percezione del performer, con una particolare attenzione rivolta al funzionamento del corpo, al concetto di “presenza” e alla complessità dei rapporti visivo sonori che la scena contemporanea instaura.

18 OTTOBRE 2012, h 11.30, SALA DELLA GLORIA – UNIVERSITA’ CATTOLICA DEL SACRO CUORE DI BRESCIA

Saburo Teshigawara
Saburo Teshigawara ha iniziato la sua straordinaria carriera creativa nel 1981, nella nativa Tokyo, dopo aver studiato arti plastiche e balletto classico. Nel 1985 con Key Miyata crea KARAS, iniziando così a creare oltre che su stessi anche per altri interpreti. Da allora è stato invitato con KARAS ad esibirsi regolarmente nelle principali città del mondo.
Oltre alle produzioni che realizza come solista e per la compagnia KARAS, Teshigawara riceve importanti riconoscimenti internazionali come danzatore, coreografo e direttore. Nel 1994/95 viene invitato da William Forsythe a creare coreografie per il Ballet Frankfurt, mentre nel 1999 realizza Le Sacre du printemps per il Bayerisches Staatsballett di Monaco e nel 2000 lavora con il Netherland Dance Theatre.
Nel febbraio del 2003 gli viene commissionata una nuova coreografia, “AIR” da parte del Ballet de l’Opera National de Paris. Per il Ballet du Grand, Theatre de Genere, ha creato Para-Dice nel 2002 e Vacant nel maggio 2006. Nel 2010 il Teatro La Fenice di Venezia gli commissiona regia, scene e costumi dell’opera Dido and Aeneas. Nel luglio 2011 il Festival di Aix-en-Provence
gli commissiona la regia dell’opera Acis and Galatea.
Saburo Teshigawara riceve inoltre l’attenzione della critica internazionale nel campo delle arti visive, grazie ad installazioni, film e video oltre che per i progetti di scenografia, luci e costumi che egli realizza per le sue creazioni. Coltiva con forte passione l’interesse per la scultura ed il forte senso della composizione, oltre alla padronanza dello spazio e ai suoi decisi movimenti di danza creano un mondo unico che è soltanto suo. L’interesse per la musica e la ricerca sul tempo e sullo spazio l’hanno portato ad allestire opere in spazi ad hoc e a collaborazioni con vari musicisti.
Oltre ai continui workshop tenuti presso lo Studio KARAS a Tokyo, Teshigawara viene coinvolto in numerosi progetti educativi tra cui il progetto chiamato S.T.E.P. (Saburo Teshigawara Education Project), iniziato nel 1995 a Londra, che ha portato alla presentazione di nuove coreografie quali punto di arrivo del progetto pluriennale. Nel 2004 viene selezionato come mentore della danza per il Rolex Mentor and Protege Arts Iniziative, per lavorare per un anno intero con un giovane artista a lui assegnato quale “protégée”. Dal 2006 è professore alla St.Paul’s (Rikkyo) University in Giappone, dove insegna workshop e teoria presso il dipartimento di Expression Studies. Attraverso i suoi progetti Teshigawara continua ad incoraggiare ed ispirare molti giovani danzatori.

Comments

comments

LEAVE A REPLY