E’ morta per annegamento la donna di Chiari ripescata nelle acque di Desenzano

0

(a.c.) Sul corpo non sono stati trovati segni di violenza, e l’autopsia eseguita martedì ha riscontrato che nei polmoni c’è acqua, segno evidente che la donna sia morta per annegamento. Questo non risolve del tutto i contorni della morte di Giovanna Locatelli, la 48enne ripescata nelle acque antistanti il lungolago Battisti di Desenzano, ma perlomeno aiutano a scacciare i dubbi circa una fine violenta.

La donna, originaria di Chiari, si era trasferita a Desenzano per rifarsi una vita dopo la separazione dal marito, commerciante ambulante nella cittadina della Bassa. Proprio al marito è toccato il riconoscimento ufficiale della salma, rimasta per dieci giorni in acqua.

Nei prossimi giorni saranno noti anche i risultati degli esami tossicologici. Nemmeno da quelli, probabilmente, si saprà se l’annegamento è stato una una disgrazia o un gesto volontario. 

http://www.bsnews.it/notizia.php?id=19779

Comments

comments

LEAVE A REPLY