Il vicesindaco Rolfi a Bsnews.it: presto via alle domeniche ecologiche in città

0
Bsnews whatsapp

Prima che arrivi lo smog in quantità industriali in città arriveranno le domeniche ecologiche. Ad annunciarlo è il vicesindaco Fabio Rolfi, che – interpellato da Bsnews.it – spiega la strategia della Loggia sul fronte del contrasto all’inquinamento atmosferico legato all’utilizzo delle automobili. “Entro poche settimane”, spiega l’esponente del Carroccio, “daremo il via alle domeniche ecologiche. L’idea di fondo è quella di far rivivere la città ed educarne gli abitanti a un diverso modo di vivere il centro storico. Per questo”, aggiunge, “immaginiamo di chiudere il cuore di Brescia alle auto, riempiendolo di iniziative culturali, ludiche e sportive a basso costo. Sul modello di quanto già avviene a Milano”.

Diversa la questione dei blocchi legati alla legge e al superamento delle polveri sottili. “A breve”, chiarisce il vicesindaco, “incontreremo i rappresentanti delle amministrazioni della cosiddetta area critica per riprendere la discussione e condividere le scelte, perché è chiaro che il problema dell’aria non si ferma ai confini di un singolo comune. Comunque”, conclude Rolfi, “penso che sia meglio invertire l’ordine dei provvedimenti fin qui seguito: non più targhe alterne durante la settimana – che rappresentano un forte disagio per i cittadini – e poi, eventualmente, il blocco completo della circolazione delle auto di domenica. Meglio", chiosa, "partire subito con lo stop completo e quindi vedere se la situazione rientra”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Bravo! Bene! L’importante è che si continui a ignorare le decine di auto che bloccano marciapiedi e traffico nei fine settimana per la movida al Carmine. Quelle portano centinaia di giovani a imbriacarsi e a inquinare di fumi e di rumori un quarto di città, ma le tasche di pochei gestori ne traggono un "salutare" beneficio! Perchè il vicesindaco non manda i vigili a controllare il tasso alcoolico dei visitatorie la presenza di stupefacenti nel sangue, così come manderaà alcune pattuglie a controllare il divieto di circolazione nelle giornate "ecologiche".

  2. il grosso del traffico veicolare va da lunedì a sabato, di cui buona parte mezzi pesanti, siamo proprio sicuri che un solo giorno su sette risolva il problema? Secondo me è solo "fumo" negli occhi!
    Scusate il banale esempio, ma è come se una persona mangiasse a dismisura da lunedì a sabato e poi digiunando la domenica fosse convinto di dimagrire a sufficienza per potersi nuovamente ingozzare la settimana successiva. Perchè non cominciamo con rottamere quei fumosi autobus con quelli alimentati a metano, controllare seriamente le emissioni dell’inceneritore, delle fabbriche e dei mezzi pesanti visto che quelli sono in funzione 6 giorni su sette?

  3. Cominci pure il circo dei sinistri commentatori,quelli che "se lo ha detto rolfi è sbagliato"……perf ino quando si ispira a pisapippa!

  4. Prima le ha demonizzate definendole inutili, poi le ha ridicolizzate, adesso promuove per tornaconto elettorale. Spero solo che i recenti "fatti" che coinvolgono pesantemente il Comune di Brescia, siano la stura per mettere fine alla carriera politica dei nostri amministratori.

  5. Perchè? Ispirarsi a Pisapia significa essere nel giusto? Brao celtico! Hai bevuto troppa acqua del Po?
    E’ già, dimenticavo la nuova gestione Maroni è rossa. Non è la prima volta che fate i voltagabbana (1° governo Berlusconi).

  6. L’unico vero problema di questa giunta è che il provvedimento (assolutamente inutile) delle targhe alterne andrebbe preso in piena campagna elettorale. Tutto il resto è spazzatura.

  7. Lasciatelo fare, lasciatelo divertire ancora qualche mese in questo crescendo autocelebrativo che poi dovrà ambientarsi a Roma con i bucatini all’amatriciana e l’abbacchio a scottadito. A proposito, lo avete sentito dire che sicuramente si ricandiderà alla guida o semi-guida della città ?

  8. Il cittadino ha un senso civico e sente davvero importante il problema dell’inquinamento dell’aria, non dovrebbe nemmeno importare le scelte di questo tipo a prescindere di chi le decide. Evidentemente c’è ancora un sacco di gente che si comporta ecologicamente a seconda della convenienza. Se decidono i colori dei nostri amministratori allora il sospendere la circolazione diventa una scelta giusta e opportuna, se lo decidono "gli altri" allora diventa invece propaganda elettorale.

  9. "Prima che arrivi lo smog in quantità industriali in città". Fabiooooooo, stiamo arrivandooo, ti manderemo un sms quando siamo al casello dell’autostrada.

RISPONDI