Ponte di Legno e Temù. I residenti sono pronti ad esprimersi in merito alla possibilità di fusione

0

Fusione sì, fusione no. A decidere saranno i cittadini di Ponte di Legno e Temù, che domani dalle 8 alle 21 voteranno rispondendo a questa domanda: «Volete che i comuni di Ponte di Legno e Temù siano unificati e che il nuovo comune sia denominato Ponte di Legno?». Anche se la legge regionale non lo prevede, i due consigli comunali si sono espressi chiaramente: basta che il referendum non passi in uno dei due comuni che della fusione non se ne farà nulla.

Ponte di Legno e Temù insieme avrebbero 2.891 abitanti e potranno contare su entrate ordinarie pari a oltre otto milioni di euro e soprattutto avranno la maggioranza delle quote delle società partecipate dell’alta valle, vero cuore e motore del futuro sviluppo di questo angolo di provincia.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome