E’ morto il 23enne albanese investito sabato notte da un pirata della strada

0

E’ morto il giovane operaio albanese di 23 anni che nella notte tra sabato e domenica è stato investito da un auto pirata. Il ragazzo, dfinito il suo primo turno di lavoro, stava rientrando a casa quando un automobilista lo ha investito, buttato a terra facendolo ruzzolare contro il muretto al lato della carreggiata, e lasciandolo lì, mezzo morto senza prestare soccorso. I medici dell’ospedale Civile di Brescia hanno cercato, con un delicato intervento, di risolvere le ferite riportate dal giovane, ma purtroppo non è bastato e questa mattina il ragazzo è spirato. Nel frattempo domenica, a distanza di più di 12 ore dall’incidente, un uomo si è presentato alla stazione dei carabinieri di Grumello del Monte dichiarando di essere l’investitore ricercato. Non essendo ancora trascorse le 24 ore dai fatti l’uomo non è stato arrestato.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. povero ragazzo. condoglianze. meriterebbe piú visibilità la notizia. se il morto fosse italiano e l’investitore albanese la risonanza sarebbe stata maggiore. i morti cono tutti uguali.

  2. Non oso immaginare cosa sarebbe successo se fosse stato il contrario: un albanese in fuga dopo l’incidente ed un povero ragazzo italiano morto in ospedale. Stasera stasera avremmo avuto una fiaccolata di due kilometri con il testa lo sceriffo rolfi armato di mitra e bazooka a caccia di extracomunitari

  3. Non sei obbligato ad osare ad immaginare. E comunque è già successo il contrario e anche più di una volta. Non mi pare di aver visto Rolfi armato di mitra o di basooka. Consiglio a scweik una visitina da un neurologo.

  4. Classica demagogia finto perbenista se se se ….se era italiano straniero bianco rosso, non piú di 2 settimane fa un episodio analogo ha avuto analogo spazio in cronaca, finitela di parlare x arieggiare la bocca!

  5. Te pareva che il rosso di turno non polemizzava contro la lega.La cosa triste e’ che tira in ballo un povero ragazzo.Cercate di avere almeno un po’ di rispetto per chi non c’e’ piu’….vero scweik?

LEAVE A REPLY