Serie C: il derby maschile va all’Azzano; nel femminile Lurano espugna Vobarno

0

Tempini Azzano – Valtrompia Volley 3-2
(19-25;25-19;22-25;25-10;17-15)

 

Partita carica di emozioni e di tensione quella andata in scena nel  sentitissimo derby tra Azzano ed i Lupi della Valtrompia.

Il primo set è Manessi-show: le sue battute al salto ed i potenti attacchi annichiliscono i padroni di casa; ci pensano poi i muri del centrale Giacomini a segnare il distacco ed il primo set va meritatamente agli ospiti 25-19. Stesso copione nel secondo parziale, con i lupi che arrivano a comandare 13-10. A questo punto un black-out in ricezione sulle battute salto-flot di Crotti costa caro alla squadra di Bovezzo-Concesio, che si vede recuperare dagli avversari e finisce sotto 17-13. I Lupi sembrano riuscire ad arginare gli attacchi del forte opposto di Azzano Rinaldi e riescono a riportarsi sotto fino al 20-18. Ancora qualche imprecisione nella ricezione ospite e l’Azzano riesce a

far suo il set e portarsi sull’1-1. E’ Rinaldi il vero trascinatore di Azzano anche nel terzo parziale, ed i padroni di casa arrivano a comandare 19-16. Nuovo capovolgimento di fronte, un buon turno in battuta di Chiodi ed i muri di Giacomini permettono al Valtrompia di passare in vantaggio e chiudere il set 25-22. Quarto parziale da dimenticare per i ragazzi di Gandini, la stanchezza si fa sentire ed il solito Rinaldi passa con continuità, 2-2 e tutto

rimandato al tie-break. Quinto set che inizia con un cartellino giallo per parte, poi i Lupi fanno la voce grossa ed arrivano al cambio di campo sull’8-2. Reazione dell’Azzano con l’ingresso in campo di Sbalzer al posto di Rachtian, ma i Lupi riescono a restare in vantaggio e si portano sul 14-11. A questo punto succede di tutto: doppia di Chiodi e due azioni interminabili che si concludono con un muro di Gorlani su Manessi ed un errore di Mazzolari. Raggiunto il pareggio i padroni di casa riescono a trovare il guizzo vincente per chiudere set e partita.

 

“Gara molto combattuta ma da archiviare immediatamente – commentano i dirigenti del Valtrompia – Dopo due vittorie facili e due sconfitte al tie-break contro squadre molto ben attrezzate possiamo dire che il nostro campionato comincia adesso; tre partite assolutamente da vincere per chiudere l’andata del mini-girone tra le prime quattro e poter preparare con tranquillità il girone di ritorno”.

 

Tampini Azzano: Rachtian, Dipierro, Rinaldi, Sbalzer, Perini, Salmaso, Crotti, Piovanelli, Rigamonti, Gorlani, Bregoli, Monselice (L) All.Zappa

 

Valtrompia Volley: Andriolo 2, Scabelli 11, Marazzoni 1, Mazzolari 13, Bagnardi 3, Manessi 24, Giacomini 12, Chiodi 2, Castaldello 7, Furlani, Bonzi, Marocchi (L), All.Gandini

 

NUOVA BSTZ VOBARNO – PNEUMAX LURANO 2 – 3

( 25 – 21 / 13 – 25 / 16 – 25 / 25 – 22 /  15 – 5 )

 

Altra partita da batticuore al palazzetto vobarnese, i numerosi tifosi  valsabbini, più di 300, accorsi a tifare la propria squadra, non possono certo dire che non ci sono emozioni a vedere le ragazze di Danesi. Tifo assordante durante i 5 set, parziali molto altalenanti. Primo set e la NUOVA BSTZ vuole dimostrare da subito di aver dimenticato l’ultima partita in casa bergamasca.Il mister vobarnese schiera : Danieli in regia, Viviani come libero, Azzini e Beschi in banda, Zavaglio opposto, Leali e Saottini centrali, a disposizione Tusa, Mascadri, Ferraro e Santino.Il gioco vobarnese è fluido, bello da vedere, gli schemi funzionano, scambi spettacolari chiusi dagli attaccanti, Lurano, che è una gran squadra, controbatte colpo su colpo, l’incontro è avvincente, chiude Vobarno in proprio favore per 25 a 22.Sestetto che vince non si cambia, Danesi schiera la stessa formazione del set precedente, tornano purtroppo i " vuoti di memoria del bel gioco vobarnese", parziale da dimenticare, Lurano prende da subito il largo e vola facilmente sul 25 a 13. Durante il set, provati doppi cambi ed inserimenti dalla panca per invertire il senso di marcia, dentro Santino, Mascadri e Tusa. Uno pari. I tifosi vobarnesi sono rumorosi e acclamano a gran voce le proprie beniamine, terzo parziale che vede ancora Vobarno smarrito, vien da chiedersi, come è possibile vedere una squadra di campionesse nel primo set e una squadra di " comparse " nel terzo ? Danesi chiama time-out, si sbraccia, incita, gli spettatori rumoreggiano, c’è una piccola reazione vobarnese, ma troppo tardi, finisce 25 a 16 per Lurano.Sestetto moficato nel quarto parziale, entra Santino per Danieli in regia, dentro Tusa per Leali in centro,la NUOVA BSTZ entra in campo grintosa e lotta su ogni pallone, si rivede il gioco del primo parziale, Santino predilige un pò di più il gioco per zona 2 e zona 4, Zavaglio ed Azzini passano in continuazione,Saottini eTusa fanno buona guardia  a muro, Viviani non sbaglia niente in ricezione, entra anche Ferraro a dan man forte dietro, Vobarno risorge e vince per 25 a 22.Due set pari. Inizia il quinto parziale, potrà essere un parziale senza sorprese, conoscendo il Vobarno Volley? Certo che no, Lurano cambia campo sul punteggio di 8 a 0, gli spettatori esausti ci credono ancora e continuano a tifare Vobarno, che prova per un attimo a reagire, davvero troppo tardi, troppi errori, set da dimenticare, finisce 15 a 5 per la squadra bergamasca. Commenti finali ? Vobarno pazzo, oppure non lo vogliamo !La NUOVA BSTZ può giocarsela alla pari con tutte le squadre del girone, le ragazze di Danesi si vede che hanno voglia, si impegnano, purtroppo non riescono ancora ad eliminare quei " vuoti " troppo lunghi che fan perdere troppi punti.Forza ragazze, il ciclo terribile deve finire, sabato prossimo, società, tifosi e allenatori, saranno ancora al vostro fianco, ora però, tocca davvero a voi.

 

NUOVA BSTZ

Santino 1, Saottini 12, Azzini 16, Beschi 10, Leali 4, Danieli 1, Zavaglio 18, Tusa 3, Ferraro, Mascadri, Viviani(l). Allenatore: Danesi

PNEUMAX LURANO

Arnoldi, Borghi, Colonetti, Ferri, Forlani, Moroli, Necchi, Rivoltella, Segni, Testa, Denti(l). Allenatore: Mazzatinti

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome