I manifesti di Sinistra Ecologia Libertà scatenano le ire di Forza Nuova

8

Reazione dai toni aspri e polemici quella di Forza Nuova Lumezzane ai manifesti di Sinistra Ecologia Libertà che in questi giorni sono apparsi sui muri di Brescia. Il partito di estrema destra non ha reagito in modo ironico all’immagine di Maroni e Formigoni che si baciano, sostenendo di voler far muso duro – come riporta il comunicato del partito – "all’orgoglio omosessuale che oggi troppo spesso viene sbandierato su tutti i canali di informazione non solo da Vendola ma da tutta la lobby gay".

 

Comments

comments

8 COMMENTS

  1. Reazione scomposta quella di Forza Nuova. Ma cosa c’è da stupirsene? Invece mi hanno stupito i vostri manifesti. Brutti, villani, costruiti con la faciloneria della brutta pubblicità che vuole "colpire" comunque, a prescindere dal senso. Sembra pensata da Oliviero Toscani… O Fabrizio Corona…

  2. Questo è il livello culturale dei sinistri…una volta leggevano marx e marcuse adesso leggono "CHI" e fanno propaganda di conseguenza

  3. Che i fascisti di Forza Nuova , e non diversamente quelli di Lumezzane, non siano delle cime era cosa risaputa. Così come è risaputo che non facciano della cultura, men che meno di quella politica, una bandiera del proprio agire. Fascismo e (buona) cultura sono da sempre dissociati.
    Confond ere i manifesti di Sinistra Ecologia Libertà raffiguranti Formigoni e Maroni con le coppole che si scambiano un bacio alla moda dei mafiosi, manifesti che campeggiano in tutta la Lombardia, come lo “sbandieramento dell’orgoglio omosessuale da parte di Vendola e di tutta la lobby gay” non solo manifesta la pochezza politica di questi squallidi personaggi ma rende chiara e manifesta la loro cieca omofobia.
    Il manifesto, com’è facilmente intuibile da parte di chiunque usi il cervello e non la pancia, denuncia lo stretto connubio in Lombardia tra la mafia gli affari e la politica che da 17 lunghi anni ha governato la Lombardia , PDL e LEGA.
    Su questo Forza Nuova avrebbe potuto dire la sua ma l’omofobia è una malattia seria ( questa si! ) che impedisce al cervello di entrare in funzione.
    Peccato che l’omofobia , grazie a questi personaggi e alla loro subcultura pericolosa e violenta, ogni giorno fa proseliti e siamo costretti a leggere continuamente cronache di aggressioni, striscioni omofobi e razzisti, discriminazione e addirittura suicidi per chi, dotato spesso di una grande sensibilità, non sa e non vuole reggere ad una vita costantemente sotto tiro.
    Da una parte ci vuole una continua vigilanza su questi episodi e dall’altra le leggi devono essere inasprite nei confronti di chi esercita un tale odio. Tutte e due queste cose sono e resteranno patrimonio politico del nostro partito e su questo non faremo sconti.
    Per concludere, sentiamo di condividere le parole del famoso attore Morgan Freeman a proposito dell’omofobia :
    I hate the word homophobia. It’s not a phobia. You are not scared. You are an asshole
    Odio la parola omofobia. Non è una fobia. Tu non sei spaventato. Sei solo stronzo

LEAVE A REPLY