Nada presenta il suo libro “La grande casa”, domani alle 18

0

Domenica 25 novembre alle 18.00 Nada Malanima, scrittrice e artista della scena musicale italiana, presenterà per il ciclo Conversazioni al Grande il suo terzo romanzo «La grande casa» edito da Bompiani. Dialogherà con lei nel Ridotto del Teatro Grande il giornalista Luca Degl’Innocenti.

Nella sua veste di scrittrice, Nada racconta una storia tutta al femminile: le tre protagoniste pur essendo di tre generazioni diverse, sono accomunate dalla grande casa in cui vivono e in cui condivideranno le proprie esperienze e i propri sentimenti. Questo le porterà ad affrontare la vita in un modo nuovo. La Casa è vissuta come un posto magico e misterioso che accoglie personalità diverse ed è in grado di far nascere nelle persone che ospita una nuova creatività interiore e la voglia di vivere.

L’ingresso all’incontro è libero fino ad esaurimento posti.

NADA MALANIMA – LA GRANDE CASA
Modera Luca Degli’Innocenti
Una grande casa. Tre donne indimenticabili. Una storia di passioni raccontata da un’artista della scena musicale italiana.

IL LIBRO
Elke Richter appartiene a una ricca famiglia. I genitori l’hanno portata fin da bambina in Italia, sul litorale di Corielba, ed è qui che Elke torna, adulta, con un passato doloroso alle spalle, per cominciare una nuova vita. Per questo rileva una vecchia fornace e la trasforma in una villa, anzi nella sua piccola grande utopia: una Grande Casa, un luogo per persone che amano il silenzio e lo cercano. Fra queste c’è Gemma, che parla con gli alberi, ha in sé l’energia dell’universo ed è di esempio a tutti. Poi c’è Emilia: rimasta orfana, è andata dalle suore e ha trovato il conforto paterno di un bidello di scuola, prima di perdersi nel miraggio di diventare una ballerina famosa. La Grande Casa è la storia dell’amicizia di queste tre donne speciali e del destino che le ha fatte incontrare. Accanto a loro, gli altri ospiti della Grande Casa: visionari incompresi, artisti, solitari, che nel ricovero di Elke trovano finalmente se stessi sconfiggendo l’indifferenza che li aveva posti ai margini della vita sociale. Sullo sfondo di una Natura che pare ribellarsi con alluvioni, terremoti, malattie e catastrofi alla scriteriata volontà di dominio degli uomini, Nada Malanima racconta le vicende di un piccolo gruppo di personaggi indimenticabili. Insieme, essi sapranno ricostruire una convivenza diversa, fatta di passione, di sensibilità quasi medianica, di rispetto per le forze segrete del cuore nella loro corrispondenza con quelle, ancora più forti e segrete, del mondo.
 

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY