Chiari, minaccia di uccidere moglie e bimbo con un coltello: rumeno bloccato dai militari

0
Bsnews whatsapp

La sera di sabato i Carabinieri di Chiari hanno arrestato un cittadino romeno, T.V. classe 1977, poiché’ ritenuto responsabile del reato di tentato omicidio e resistenza a pubblico ufficiale. Intorno alle 22:30, l’uomo – in seguito all’ennesimo litigio con la moglieper motivi di gelosia – ha cercato di colpire con un coltello da cucina la donna (R.M., romena del 1986) e il figlio minore, nato a Chiari nel 2008. I Carabinieri sono intervenuti a seguito della segnalazione dei vicini, i quali si erano rivolti al 112 per segnalare una violenta lite in atto. Dopo vani tentativi di farsi aprire la porta dell’abitazione, in ragione della gravità della situazione, i militari l’hanno sfondata, sorprendendo l’uomo che aveva in braccio il bimbo e in mano un coltello. Ne è seguita una violenta colluttazione, ma i Carabinieri sono riusciti a salvare il piccolo e bloccare l’uomo.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Oggi è la giornata internazionale contro la violenza sulle donne: la solita storia. Un maschio che non tollera l’autodeterminazione della donna e minaccia di uccidere lei e anche il figlio. Gli uomini violenti devono sentirsi isolati e disprezzati.

RISPONDI