Va alla Systema Montichiari l’attesissimo derby di Santo Stefano contro il Mazzano

0

Al termine di un infuocato tie break, va alla Systema Montichiari l’attesissimo derby di Santo Stefano, valido per la tredicesima e ultima giornata del girone d’andata. Nel palazzetto di Mazzano si è registrato il tutto esaurito, con più di ottocento persone a tifare la squadra bresciana del cuore: al di là del risultato, infatti, il match tra la Sanitars Metalleghe e le monteclarensi ha regalato moltissime emozioni al pubblico, che ha potuto gustarsi lo spettacolo del volley che conta.

 

Nel primo set, dopo un inizio equilibrato, Mazzano passa in vantaggio approfittando di un errore in battuta di Lotti: è 4-2. L’esperienza di Tanturli, però, si vede e Montichiari recupera. È 4-4, ma l’infortunio del libero Agostino, però, costringe coach Zanoni a chiedere il tempo: Serena a muro riporta le redini del gioco nelle mani delle padrone di casa. Entra la giovane Zampedri nel ruolo di libero, e con l’ottimo gioco di Alberti è la Sanitars Metalleghe a comandare al primo time out tecnico per 8-6. Con Koleva, poi, è 10-6. Le rossoblu, però, alzano il muro e macinano punti su punti e con grinta si portano avanti per 13-16 complici alcuni errori in attacco e al servizio delle locali. Kucerova, allora, sale in cattedra e fa di tutto per accorciare le distanze, ma Montichiari non si fa sorprendere e continua a dire la sua per 20-15. Mazzano reagisce (20-18, 22-21), ma i troppi errori costano cari e sono le ragazze di Nibbio a chiudere per 22-25. Nel secondo set è di nuovo una lotta continua, anche se Montichiari sempre un passo in avanti. È 6-8, poi con orgoglio le biancorosse si portano sul 13-13. Con gli ace di Koleva e i muri di Garbet poi, è la Sanitars Metalleghe a passare avanti per 21-13. Montichiari cambia palleggio ed entra Milani al posto di Tanturli, ma sono sempre le locali a spadroneggiare grazie ad un attacco superlativo e ad aggiudicarsi il set per 25-16. Nel terzo set è ancora la Sanitars Metalleghe a scappare prima sull’8-4 e poi sul 12-7. Qualche svista in fase offensiva, però, permette alle monteclarensi di avvicinarsi sempre di più, ed è 12-10. Kucerova e Garbet, però, picchiano forte e Mazzano – ordinato ed incisivo – riesce a rimettersi in carreggiata e a portarsi sul 16-11 e poi sul 20-15. La Systema a questo punto aumenta la pressione a muro e, grazie al gioco veloce di Menghi, si fa sempre più pericolosa volando su 20-21, ma con Alberti e Koleva sono le padrone di casa a vincere per 25-20. Nel quarto set è Montichiari a partire in quarta per 0-5 sempre grazie ad un ottimo muro, e al primo stop tecnico è 2-8. È il solito black out per Mazzano? Sembra di sì. Serena dà il massimo, ma è ormai troppo tardi per fermare le rossoblu che in men che non si dica si portano sul 5-14. Non funziona la ricezione, né l’attacco, ma con caparbietà le biancorosse cercano di accorciare le distanze. È 14-20, poi 20-24: Mazzano è bravissimo nel contenere la furia delle rossoblu, che riescono però a sputarla grazie a Murray Methot per 20-25. Si va quindi al combattutissimo tie break dove, a vincere il derby di Santo Stefano per 11-15, è Montichiari.

Comments

comments

LEAVE A REPLY