Chiude il serbatoio idrico di Castegnato. Il sindaco Orizio: “E’ una questione di sicurezza”

0

Il serbatoio idrico in via Francesco Franchi che da oltre quaranta anni  si staglia nel cielo di Castegnato, ha i giorni contati perché presto, per ragioni di sicurezza, dovrà essere demolito. ”Questo serbatoio idrico – spiega Edoardo Corongiu Assessore ai lavori pubblici e urbanistica – da oltre venti anni  è dismesso e non svolge più la sua funzione di “vaso comunicante” per distribuire l’acqua alle famiglie di Castegnato. Questa funzione viene svolta dal pozzo che è tutt’oggi in attività e si trova a poche decine di metri dalla torre del serbatoio. Per distribuire l’acqua si utilizzano pompe elettriche. Il manufatto ha una altezza di circa 35 metri ed una larghezza massima di 12  ed è realizzato in cemento armato. “ Il motivo della demolizione? ”Il serbatoio è da anni inutilizzato e, come ci ha evidenziato la Cogeme quando ce lo ha restituito perchè non più necessario per la distribuzione dell’acqua, ha bisogno di ripetuti e costosi interventi manutentivi. Nelle scorse settimane, ancora una volta  sono caduti pezzi del cornicione che per fortuna non hanno creato danni a persone e cose: quando un pezzo di cemento si abbatte da 35 metri, arriva a terra come un proiettile… ed è pericoloso. Abbiamo recintato l’area per evitare pericoli ed ora abbiamo deciso per l’intervento di demolizione dopo aver verificato che la messa in sicurezza sarebbe costata alcune decine di migliaia di euro senza risolvere definitivamente il problema.” Come avverrà la demolizione? – ”Il serbatoio è in zona residenziale e non possiamo abbatterlo, ma solo demolirlo pezzo per pezzo partendo dall’alto senza creare problemi a nessuno, ovviamente utilizzando appositi macchinari. Una operazione simile è già stata portata a termine a Paderno Franciacorta  senza problemi particolari.”

Comments

comments

LEAVE A REPLY