I Paroli in campo sono due: nasce la lista per candidare a sindaco Gianfranco

53

Paroli è candidato sindaco. Anzi: sono candidati entrambi. Su Facebook, infatti, il gruppo di cittadini del centro che da sempre lotta contro la movida del Carmine ha lanciato un gruppo intitolato “Lista Paroli Gianfranco sindaco”. Insomma: in campo, tra pochi mesi, potrebbe esserci una formazione che candida a primo cittadino il fratello del sindaco uscente. E Gianfranco, anche grazie al cognome, potrebbe sottrarre non pochi voti ad Adriano.

Comments

comments

53 COMMENTS

  1. A governare le città devono tornare i cittadini veri, basta politici che vivono in lussuose ville, che girano con auto blu e non conoscono nemmeno la propria città. Basta con politici che prendono 15000 euro al mese e che vivono al di fuori dai problemi dei cittadini non li immaginano nemmeno perché per uno che vive in una reggia non sa cosa vuol dire vivere senza un lavoro, mantenere una famiglia con meno di mille euro o non dormire la notte. Non sanno i ascrivi che fanno i normali cittadini per comprarsi una casa perché a differenza di loro a noi comuni mortali non ci regalano le case e tanto meno ci fanno prezzi di favore.
    Negli ultimi mesi si parla tanto di facce nuove in politica ed ecco qui un nuovo volto. La rivoluzione sta iniziando noi cittadini ci riprenderemo le nostre città.
    Avanti così gianfranco

  2. Se definisci Gianfranco pagliaccio non so che reputazione tu possa avere per Rolfi!
    Adriano e co ne hanno fatte di pagliacciate in questi anni l’ultima di questa lunga serie è l’ingegniosa ztl

  3. Conosco il Gianfranco ed è diverso non solo fisicamente dal fratello. Basterebbero la sua vita lavorativa (preparato, instancabile, disponibile con tutti, versatile in vari ruoli direttivi) e famigliare (da sempre tutti uniti, sereni, responsabili, impegnati) per marcare alcune non irrilevanti differenze rispetto all’Adriano Sindaco. Fa bene ad occuparsi, sempre che lo faccia davvero, anche di politica attiva.

  4. ecco il paradosso….come Abele e Caino ,come il bianco e nero ,come la terra ed il mare i due fratelli si scontreranno???? penso proprio di no….penso che qualcuno farà di tutto per non innescare un processo distruttivo della famiglia …comunque se si dovesse vedere la corrida ….buone incornate a tutti ….

  5. Inizio a vederla dura signor Sindaco. Lei pensi solo quante persone l’hanno votata grazie a suo fratello. Conoscendo la famiglia di Gianfranco alle scorse elezioni ci siamo fidati votando lei. Mi sa ma questa volta invece i voti se li prende tutti suo fratello Gianfranco

  6. Dopo Bartali e Coppi, Rivera e Mazzola,udite, udite : Adriano e Gianfrancooooooo!!!! Chi l’ha pensata Andy WARWHOL, Toscani, il Mazarino di Grillo??? Il trota????????

  7. Gianfranco potrà prendere un buon numero di voti perché è una persona preparata e dabbene e perché affronta un problema molto sentito da numerosi concittadini. I soli che sottovalutano le esigenze fondamentali delle persone sono i politici di professione, tutti intenti a fare alchimie e bizantinismi per dei posti di potere personale.

  8. Ci sono due grandissime differenze: ad adriano come ad ogni politico interessa il grande e l’unico problema dei voti, a Gianfranco invece i cittadini bresciani, a lui non importano i voti perché il lavoro c’è l’ha, mentre adriano se non viene rieletto cosa farà? È per questo che gli interessano i voti e non i problemi dei residenti

  9. non penso si candidi pernon essere votato, quindi i voti interessano ad entrambi i fratelli,. Quanto al lavoro, mi risulta che Adriano abbia si socio diuno studio di avvocati. Lui stesso è avvocato

  10. Mettersi a fare l’avvocato a 51 anni….. Il mestiere bisogna anche impararlo a fare
    L’unico scopo di Gianfranco è rappresentare i cittadini che io sappia. Non gliene frega niente di tutti i giochetti politici che ci sono dietro.
    Ribadisco l’unico di Gianfranco è far si che al centro della politica cittadina ritornino i cittadini con i loro problemi veri e non una conta fino all’ultimo voto

  11. A Paroli (Adriano) non dovrebbe dispiacere la concorrenza di un altro bancario, come il fratello, del resto il direttore del comune di Brescia è anche lui un bancario. FORZA BANCHE!

  12. Ma il caro fratello Adriano ha saputo solo dire "faccia quel che vuole"? Che grande rispetto che ha per i propri cittadini. E noi dovremmo rieleggerlo a sindaco? Forse questo è stato anche il motto con i suoi assessori "fate come vi pare a me va bene". E i risultati si vedono…

  13. Me ga crede mia! Sono tutte panzane giusto per scucire qualche favore. L’hanno tentata anche 5 anni or sono, per poi accomodarsi dietro le quinte a sostenere il centro destra in cambio dei patrocini per le grigliate di BresciaIn. Vedrete che non mi sbaglio!

  14. peccato che la lista non parta da Bresciain ma parte dagli altri gruppi e da Gianfranco in persona….. poi non mi sembra che Bresciain abbia avuto molti favori da questa giunta, molti di più dalla giunta Corsini, ed in ogni caso meritati!

  15. Un sindaco non può permettersi di tirare per il c… così i propri cittadini. E’ ora di smetterla.
    Mi scusi una domanda ma almeno a fine mese la busta con lo stipendio le arriva o viene boicottata anche quella? Magari in tutti questi anni non se ne è mai accorto che qualche collaboratore comunista gliela boicottava. Io inizierei ad investigare (lasci fare le indagini al suo segugio Rolfi) potrebbe essere il prossimo mistero che si consuma tra i muri della loggia.
    Se andiamo avanti con questo passo possiamo proporre alla RAI di fare una fiction sui misteri della loggia nell’era Paroli

  16. Forse non è stato chiaro ma la lista non si presenta per il solo problema della movida. Sarebbe un gesto di irresponsabilità nei confronti degli elettori. Si sta invece studiando un programma elettorale a 360 gradi. Paroli Gianfranco correrà per la poltrona di Sindaco e come ha detto non appoggerà nessun politico nemmeno suo fratello.

  17. che peccato. tradire i valori famigliari per qualche articolo di giornale. non credo esista cosa peggiore in ambito politico

  18. Tradire i valori famigliari? Cioè le persone dovrebbero essere clonate? Caspita che apertura mentale! Sarà la consapevolezza di questa che ti dà tristezza?

  19. Che Gianfranco Paroli lavori in banca che centra? l’importante è che lavori e che non abbia bisogno della politica per vivere! in ogni caso FORZA GIANFRANCO siamo con TE!

  20. Sento parlare di banche. In realtà, nel valzer delle poltrone che contano in Comune nessuno ci parla di Comunione e Liberazione: fate un’ intervista tra i dipendenti di qualsiasi Area, Settore, Ufficio e poi ci risentiamo. Gianfranco Paroli e Alessandro Triboldi lavoravano nella stessa Banca dello stesso Gruppo e si conoscono benissimo. Vorrei che "forza banche" mi dicesse se tutti e due sono anche di Comunione e Liberazione, così ci tigliamo qualsiasi dubbio.

  21. Gianfranco Paroli non ha mai fatto parte nè di CL, nè dell Movimento Popolare ora compagnia delle opere. spero che la risposta sia esaustiva.

  22. Nonostante l’ingresso in campo del fratello Gianfranco, in giunta tutto tace!
    Lunedi non doveva esserci la giunta comunale per decidere il da farsi sulle ztl e i provvedimenti da prendere per la movida del Carmine? Ancora una volta state dimostrando ai cittadini che dei loro problemi non ve ne frega un bel piffero. E’ vero i mesi passano e sempre di più le elezioni si avvicinano e voi sarete intenti a fare la conta dei voti. Dopo 5 anni una cosa è certa, noi cittadini contiamo solo quando dobbiamo votarvi! Spero che fra qualche mese sia suo fratello a farle perdere le lezioni. Avanti Gianfranco noi ti appoggiamo

  23. La scorsa settimana la scusa era che il Sindaco non aveva ricevuto la messa in mora, adesso che sa dell’esistenza cosa sta facendo? Per caso la busta era vuota e quindi purtroppo non si è potuto far niente? Oh Sindaco ci sei??????

  24. lilly hai ragione niente notizie sulla messa in mora eppure la ricevuta pubblicata su bresciaoggi parla chiaro: le lettera è stata regolarmente ritirata………. vuoi vedere che sono rimasti senza parole perchè sanno che saranno obbligati dai giudici ad intervenire?????? forza Gianfranco contiamo su di te!!

  25. Ma perché anche la sinistra sta in silenzio? Sara’ che anche la sinistra ha bisogno dei voti di "QUELLI DELLA MOVIDA". Se vi ricordate per le multe sono scesi subito in campo ma questo perché portava voti al partito. Meditate gente ….. Meditate E certi genitori ben pensanti che portano i figli alle Calini non si lamentano che immancabilmente i marciapiedi sono invasi da macchine dei gestori o frequentanti i bar proprio all’ora di uscita dalla scuola?

  26. Ma anche Onofrii che abita al Carmine sta zitto!!!! È’ perché ha i tripli vetri, tripli tappi nelle orecchie ….. Dimenticavo porta gli occhiali forse non è solo miope e’ di più!!!!!!!!!

  27. Ma perchè Adriano Paroli non vende la sua "casa" di Mompiano e non viene a vivere nel Carmine?
    Potrebbe andare a lavorare a piedi come fa suo fratello Gianfranco, girando la città a piedi potrebbe rendersi conto dei problemi cittadini, magari potrebbe conoscere le persone del Carmine capendone i loro problemi come fa suo fratello Gianfranco, potrebbe anche lui non dormire la notte (come fanno tutti i residenti del Carmine), alle due di notte potrebbe andarsi a bere un drink sotto casa sua, potrebbe parlare con sua moglie con i tappi nelle orecchie, potrebbe restare più tempo seduto sul c…. visto che per molti questa è la stanza che usano per riuscire a dormire la notte…
    Comprare la casa al Carmine potrebbe essere l’affare più grosso che possa fare nella sua vita!!!
    le avanzerebbero anche un sacco di soldi perchè ormai al Carmine le case si stanno svalutando.
    Non capita tutti i giorni l’opportunità di comprare casa in questo quartiere, si aggiunga anche lei nel club di quelli che la notte non dormono. Poi potrebbe andare in ufficio il giorno dopo andando fiero come fanno i ragazzi d’oggi di fare le ore piccole

  28. Quelli come Voi due sono il problema delle Città….sti èn po a cà è sirchi de làà sso chè ghif la cà a birulu

  29. Stai cercando casa al Carmine e non l’hai ancora trovata????? Ci sono talmente tante case in vendita nel quartiere (anche quella di Gianfranco)che non ci credo che stai cercando casa proprio qua! Altrimenti ci abiteresti di gia

  30. Dove si è rintanato Rolfi? Non è ancora vicesindaco ecc. ecc. ecc.? Ha esaurito le energie mentali per partorire la stupidaggine della ZTL o è più impegnato a occuparsi della sua carriera politica, anziché dei problemi dei cittadini? Inoltre: chi ha visto Margaroli? Un’altro desaparecido, che magari è reperibile solo nelle segreterie del partito dove si decidono le candidature. Che amministratori! Di più, direi: che statisti! ( o statici?)

  31. Se si chiama paroli cosa ci deve fare? Andare all’anagrafe e cambiare cognome?
    Non c’è peggior cosa che avere tirato per io c… i cittadini come invece ha fatto suo fratello

  32. a perte che è il sindaco che deve cambiare cognome visto che Gianfranco è il maggiore ma pensate che la gente sia così stupida da non vedere ciò che vota? ecco perchè avete rovinato la città, avete parere nullo del cittadino! forza gianfranco anche io sono con te.

  33. Con stipendi da almeno 100 mila eurooooo!!!!
    Fino ad arrivare ai 400 mila di tarantini!!!!!!
    Anc h’io starei vicino vicino vicino all’imperatore Adriano se questi poi sono i compensi

LEAVE A REPLY