Carni pallide: in mostra i sinuosi corpi dell’artista Marzia Santori

0

"Il corpo femminile nella sua essenziale semplicità, segni che descrivono la composita natura dell’essere donna. Linee morbide e armoniche, oppure spigolose e pungenti, volti sempre assenti. Leggerezza e drammaticità si confrontano nelle opere di Marzia Santori, figure decontestualizzate nelle tele e nelle incisioni. Sfondi mossi e scuri costruiti a stucco, acrilico e cera bituminosa oppure candide carte che fanno emergere corpi. Tagli, frammenti, scorci di carni pallide, sospesi tasselli di vita. Corpi che esprimono rapporti spaziali e che diventano essi stessi porzioni di spazio vuoto, quasi abissale". Così Luciano Pea descrive i lavori di Marzia Santori artista bresciana di Gardone Val Trompia.  Il 21 gennaio inaugurerà "Carni Pallide", mostra che prevede una partecipazione itinerante. Dalle 19.00 alle 20.30 le opere realizzate con la tecnica dell’incisione saranno esposte In/limbo (via porta pile 27, Bs), mentre dalle 20.45 alle 23.00 i dipinti saranno esposti nello studio Ranzanici in c.tto Sant’Agata 22, a Brescia.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Una recensione che si estrinseca in un vuoto apparentemente pieno, intrinsecamente sospeso, praticamente inintellegibile, prosaicamente incomprensibile e inutile. Come direbbe saggiamente Fantozzi, una cag… pazzesca.

LEAVE A REPLY