Si fingevano minorenni e dopo gli incontri hard ricattavano i clienti: condannati 3 uomini

0

Appuntamenti organizzati sull’web: incontri a sfondo sessuale progettati da uomini che si spacciavano per minorenni accordati via internet che poi si sarebbero dovuti svolgere in città e provincia. Gli adescati si ritrovavano ai parcheggi di grandi supermercati e, alla fine dell’incontro, venivano minacciati di essere denunciati se non avessero pagato migliaia di euro. Le vittime terrorizzate da una possibile denuncia di abuso di minore, pagavano. In realtà nessuna delle persone coinvolte era di fatto minorenne. Qualcuno ha denunciato il fatto e a giugno sono stati arrestati 3 uomini, un italiano e un albanese che ieri  sono stati condannati a pene comprese tra i 4 anni e i 10 anni e 8 mesi di carcere. Tra i reati imputati estorsioni, rapine e un sequestro di persona. Le indagini sono state condotte dai carabinieri delle compagnie di Verolanuova e di Salò che avevano raccolto le denunce di  due vittime, residenti a Moniga e a Ghedi.  La pena più alta, 10 anni e 8 mesi, è stata inflitta all’italiano di 21 anni, mentre un rom è stato condannato a 10 anni e l’altro rom a quattro.  

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Immagino che qualche provvedimento (sarebbe interessante sapere quali) sia stato preso anche nei confronti degli aspiranti pedofili, o dobbiamo immaginare che dei sordidi soggetti vogliosi di stuprare ragazzini siano lasciati senza controllo liberi di approfittare di minorenni, magari veri? In fin dei conti, mi sembra che si possa simpatizzare più per i ricattatori che per i ricattati, in questo caso.

  2. Scusa, che c’è da capire? Quel che c’è scritto è che dei maiali vogliosi di violentare dei minorenni sono stati ricattati da dei furbacchioni. Ottimo che i furbacchioni siano stati denunciati. Inquietante (se questo fosse il caso) che i maiali siano in giro liberi ed incontrollati. Abbastanza preoccupante che ci siano liberi pensatori (sic) che commentano scherzosamente. Probabilmente questa gente non ha figli (altrimenti si subodora complicità).

LEAVE A REPLY