A Brescia, con le arance della Sicilia, si raccolgono fondi per la ricerca sul cancro

0

Anche quest’anno  la Regione Sicilia ha donato le sue arance per raccogliere fondi per la ricerca sul cancro. A Brescia la distribuzione, promossa e curata  dall’Airc,  è in programma nella mattinata di domani sabato 26 gennaio  sotto i portici di Corso Zanardelli davanti al Teatro Grande . Analoga iniziativa si svilupperà in ventisette comuni della nostra provincia. I cittadini bresciani che vorranno rispondere all’appello  dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro  potranno farlo sottoscrivendo una o più reticelle contenenti 2,5 chili di arance con un contributo minimo di 9 euro  ciascuna; come sempre saranno i volontari di AIRC, affiancati in molti casi dai ricercatori, a coinvolgere i sottoscrittori bresciani per offrire loro almeno una delle 365.000 confezioni che lo scorso anno in tutta Italia sono andate esaurite in poche ore: obiettivo della giornata di sottoscrizione è quello di portare alla ricerca oltre 3,2 milioni di euro.

 

L’operazione “arance della salute” coinvolgerà  in Italia oltre 20.000 volontari (di cui una centinaio a Brescia) presenti in 2688 piazze (di cui ventisette in provincia di Brescia) e in 628 scuole. I fondi raccolti costituiranno una prima iniezione di risorse  economiche per il 2013, risorse ritenute fondamentali in quanto contribuiranno a garantire la continuità di 505 progetti di ricerca triennali – i cosiddetti investigator grants –  condotti nelle più qualificate istituzioni italiane di ricerca.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome