L’equipaggio Dondelli-Armellin primo alla 23a “Trans Lac en du” del lago di Garda

0

"Spinello" condotto dalla coppia Dondelli-Armellin ha vinto la "23a Trans Lac en Du", la classica in notturna che apre la stagione velica lungo le rive del lago di Garda. La gara ha sviluppato il suo percorso sulla rotta Salò (partenza a terra dal lungolago), Portese, Salò, Maderno (con uno stop and go) e Salò, arrivo al molo del canottaggio al porticciolo turistico. I vincitori hanno coperto l’intera tratta in 3 ore e mezza di navigazione sotto la luna piena del mese di gennaio, una temperatura media vicina allo zero. "Spinello" è uno scafo della serie Ufo 8.6o firmato dall’architetto Umberto Felci. Seconda si è piazzata la barca prima l’anno passato, "Asso di Poppe", in questa occasione condotta dal duo Tomasoni-Pasotti, i due istruttori della scuola velica di Salò. Terzo trova spazio l’altro Asso 99 "Ayeyaah" con il duo Angelini-Bianchini della Fraglia Canottieri D’Annunzio Gardone Riviera. Quarto è "Yerba del diablo" il Protagonist 7.50 di Barzaghi-Folchini e quinto "Zio Ke Asso" di Goffi e Tosi, barca testimonial del progetto di vela terapia di "Hyak Onlus" del Cps di Salò. Per la Canottieri e il lago di Garda è stato il primo atto della lunga stagione agonistica, per la Canottieri Garda di Salò il 122esimo della sua storia.

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY