Allarme sigarette, parte la campagna dell’Asl “Grazie, non fumo più”

0

Nonostante le leggi e le campagne anti fumo, sono ancora molti i bresciani che non rinunciano alle sigarette.  Da un’indagine dell’Asl di Brescia del 2012 emerge che un bresciano su cinque è fumatore e che la percentuale è più alta nei giovani. Come riporta il Bresciaoggi le conseguenze sulla salute sono evidenti:  a Brescia si è registrato un trend di aumento della mortalità per tumore a polmoni, trachea e bronchi, ictus e infarti, broncopneumopatia cronico ostruttiva, coronaropatie. L’Asl, per intervenire sulla problematica, ha dato inizio alla campagna, “Grazie, non fumo più”, che coinvolgerà tutte le 292 farmacie (private e comunali) del territorio dell’Asl di Brescia, che offriranno consigli e distribuiranno dépliant informativi. Collaboreranno anche  medici di base, operatori degli ospedali di Desenzano, Leno e Manerbio e a quelli dei consultori familiari. 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Le farmacie si sono già organizzate da un pezzo vendendo a caro prezzo le famigerate sigarette elettroniche…quand o la salute è principalmente un businnes! Inoltre, da non fumatrice, penso che le malattie a carico dei bronchi e polmoni siano causate,nella maggior parte, dall’inquinamento della nostra città!

LEAVE A REPLY