Parcheggio Arnaldo, Rolfi: “Struttura fondamentale per mobilità cittadina. Ora un impegno per la pedonalizzazione della piazza”

0

L’Amministrazione comunale di Brescia ha inaugurato questa mattina il nuovo parcheggio di piazzale Arnaldo, una struttura che offre alla città 300 nuovi posti auto in centro storico. Sull’utilità di questa nuova area parcheggio è intervenuto l’assessore alla Mobilità e traffico del Comune di Brescia, il vicesindaco Fabio Rolfi. “Il nuovo parcheggio di piazzale Arnaldo è un’opera strategica su cui puntiamo in maniera decisa per offrire alla città alternative valide in materia di mobilità e per valorizzare ulteriormente, sia sotto il profilo culturale che commerciale, il centro storico. – ha dichiarato – Sommando i nuovi posti auto con quelli già presenti nell’area parcheggio dell’ex caserma Goito possiamo dire che la zona ora è dotata di circa 500 posteggi che possono finalmente soddisfare la richiesta”.

 

“La piazza – prosegue il vicesindaco Rolfi – è inoltre oggetto di una importante iniziativa che ho voluto personalmente, per valorizzarla ulteriormente anche durante le ore diurne e nei giorni feriali: i parcheggi a raso di piazzale Arnaldo e piazza Tebaldo Brusato, a strisce blu e regolamentati a parcometro, diventano infatti gratuiti nella fascia oraria compresa tra le ore 12,30 e le 14,30”.

“Ora che la zona è dotata di un numero sufficiente di posti auto – conclude Fabio Rolfi – la nuova sfida amministrativa per la piazza è la pedonalizzazione, almeno durante i week-end. Un provvedimento fattibile anche nel breve termine, prima di pensare alla predisposizione di interventi strutturali, attraverso l’installazione di un Pilomat automatico, che consentirebbe l’ingresso ai residenti evitando tuttavia la formazione di colonne di auto causate dal flusso massiccio di frequentatori degli esercizi commerciali della piazza”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Piazza desertificata dal trasferimento della movida al Carmine e, molto meno, al Borgo Wuhrer. Parcheggio assolutamente inutile e costato una cifra esorbitante. Gli esercizi commerciali, che già piangono, si oppongono alla pedonalizzaizone che vedono come un’ulteriore mazzata alle loro attività. Ma Rolfi vive una sua dimensione e vede ancora "flussi massici di frequentatori". Pazienza, ancora qualche mese.

LEAVE A REPLY