Campagna bus, Rolfi: “Polemica nauseante, non indietreggeremo”

0

In merito alle polemiche sulla campagna pubblicitaria sugli autobus bresciani è intervenuto l’assessore alla mobilità, Fabio Rolfi. “Soltanto qualcuno in palese malafede – spiega Rolfi – può vedere razzismo in una campagna pubblicitaria come quella di cui si parla. Le sterili polemiche di questi giorni ad opera del Pd, di Sel e della Cgil, fiancheggiati da una certa stampa compiacente, sono ignobili e strumentali e in un qualunque altro Paese del mondo non sarebbero nemmeno prese in considerazione. Appare evidente anche a un bambino che l’unico intento di questa campagna civica è quello di scoraggiare l’utilizzo dei mezzi pubblici ai cosiddetti portoghesi, ovvero quei furbi che salgono sugli autobus senza pagare il biglietto. Altro da aggiungere non c’è. A onor del vero però – prosegue l’esponente leghista – bisogna ricordare ai buonisti della sinistra che, stando ai numeri, la maggioranza di quelli che non paga il biglietto sugli autobus della Città è straniera, piaccia o meno a certi benpensanti da salotto. Detto questo, non siamo intenzionati a cedere di un solo centimetro: procederemo con questa campagna pubblicitaria come previsto, non avendo tempo da perdere con polemiche faziose e nauseanti, innescate a fini puramente elettorali. Se i signori del Pd, di Sel e della Cgil non gradiscono la nostra iniziativa li inviterei a prendere altri mezzi, sono però sicuro – chiosa Fabio Rolfi – che la maggior parte di loro  sul trasporto pubblico non abbia mai messo piede.”

 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. A prescindere dal fatto che una campagna del genere è inutile (uno che non paga il biglietto secondo quale logica se vede un cartellone che gli dice di non farlo smette di farlo?) ed invece di spendere soldi per fare la campagna avrebbero potuto aumentare il numero dei controllori sui bus; credo che questa storia della "mano nera" sia oltre il ridicolo.
    LA MANO DEGLI AFRICANI HA LA PALMA BIANCA!
    Coda di paglia si vede…

  2. con i danni fatti da questa amministrazione (carte di credito, mostra maja, multe di paroli e rofli) tutti i bresciani potrebbero viaggiare gratis.

  3. Veramente R I D I C O L A questa CGIL : se la mano fosse stata ROSSA sarebbe stato un insulto alla sinistra – se fosse stata ARANCIONE sarebbe stata un insulto agli indiani e agli orientali – se fosse stata VERDE sarebbe stata un insulto agli ecologisti – se fosse stata azzurra sarebbe stata un insulto ai bresciani !!!! E’ che questa CGIL cerca di tutto per travisare che gli operai non li ha più e allora deve difendere solo gli extracomunitari che diventeranno i prossimi tesserati !!! Perchè un giorno o l’ altro non ci raccontano dei loro MILIARDI di GIRO D’ AFFARI … visto i palazzi che hanno sede a brescia e provincia, il CAAF, i viaggi per le manifestazioni ??? La realtà è che non vogliono essere trasparenti loro per primi e quindi cercano di tutto per travisare la realtà delle cose !!!

  4. adesso che berlusconi restituirà l’imu in contanti, potremo pagare il biglietto….. non vi vergognate ad essere alleati con un clown? ma che razza di gente siete?

  5. Rimaniamo sulle Mostre , perchè il resto è stato pagato NON con i soldi dei Cittadini, Cosa diversa per MPS , CHE PAGHIAMO nOI CITTADINI…….grid ate tanto contro gli rvasori: ecco chi non paga il biglietto è il primo evasore…….

  6. Il nauseabondo potrebbe essere il titolo di un film che racconta la storia di un uomo politico che si è costruito la sua fortuna sull’intolleranza razziale, un po’ di fascismo e perchè no sull’ odio che non fa mai male in una città disposta a subire anche le più tristi vicende di inquinamento ambientale mettendo a rischio la salute e la vita dei soui concittadini. Vi piace la trama? E il protagonista chi mai potrebbe essere?

  7. e i 4 miliardi delle quote latte chi li paga? miliardi di multe che dobbiamo pagare tutti noi, 75 euro a cranio, per evitare che li pagassero i furbi protetti dalla lega. ne paghi di biglietti con 4 miliardi.

  8. Ecco i SOLITI SINISTRI !!! Si sta discutendo di una campagna per SICUREZZA AUTOBUS e i SOLITI ID …. anzi i SOLITI SINISTRI tirano fuori le QUOTE LATTE, BERLUSCONI, MUSSOLINI, LE MOSTRE MAYA …… ma che razza di gente siete voi SINISTRI ???

  9. tu invece nemmeno sai di cosa si sta parlando. non si sicurezza sugli autobus ma di portoghesi che non pagano il biglietto: come i disonesti delle quote latte che non hanno pagato le loro quote, mentre quelli onesti sí.

  10. I soliti destrolegaioli, sempre a sbraitare di ordine e legge, sempre inflessibili con i deboli e poi sono i primi, secondo convenienza, ad arraffare, proteggere disonesti a scapito degli altri, a calpestare le leggi, tanto poi i danni li pagano tutti, basta ricordare le porcate razziste tipo "bonus bebé", mensa negata, soli delle Alpi ad insozzare luoghi pubblici, trasporto scolastico negato: tutte vicende costate fior di quattrini e spreco di risorse giudiziarie per soddisfare le brame razziste e populiste dei patagni. E anche in questo caso specifico, al di là del buon gusto che caratterizza la campagna, davvero ci vogliono menti eccelse per sprecare soldi in cartelli che non dissuadono nessuno dal viaggiare senza biglietto.

  11. MA FINITELA DI RIPETERE LE COSE CHE QUALCUNO DICE IN TV COME DEGLI STUPIDI PAPPAGALLI SENZA NEMMENO SAPERE QUELLO CHE DITE. MA LO SAPETE O NO CHE I SINISTRI HANNO ACCETTATO CHE L’ITALIA NON POSSA PRODURRE PIU’ DEL 50% DEL LATTE CHE CONSUMA????? LO SAPETE CHE DOBBIAMO IMPORTARLO VERSANDO RICCHEZZE ALL’ESTERO???? VA BENE L’INTERNAZIONALE MA……PIRLA……. ..

  12. Sinceramente sono allibito di fronte a commenti di gente che non ha un briciolo di obiettivita’.Parlo di chi vota sinistra,ad ogni problematica esce la c…ta delle quote latte ,dei diamanti ecc.Ma vi rendete conto che siete diventati ridicoli?Cosa c’entra l’argomento autobus con le quote latte?Siamo ormai un paese allo sbando,senza legalita’,senza i doveri un paese muore.

  13. questa lega è nauseabonda: fabietto che straparla di tutto e di tutti, dando colpe alla sinistra e agli stranieri; infatti prima dice che la polemica è nauseabonda e poi rimarca il suo razzismo con presunti numeri statistici che evidentemente lui ha nella sua testa. vada in germania ad imparare a fare cose serie e abbassi la cresta da straniero in patria quale è. e prenda anche lui mezzi pubblici, invece delle auto blu a cui è oramai abituato…

LEAVE A REPLY