Tintoretto, dalla Regione il via libera, entro settembre arriverà il bando “aperto”

0

(a.c.) Arrivato il via libera da parte dell’assessore regionale Nazzareno Giovannelli, i lavori nella torre Tintoretto di San Polo appaiono sempre più vicini. Certo non immediati, visto che si dovrà attendere almeno la fine dell’estate per avere il bando.

La notizia positiva per l’amministrazione Paroli è doppia: oltre al benestare della Regione (è stato siglato formalmente il patto, dall’assessore regionale, dal sindaco Adriano Paroli e dal presidente Aler Ettore Isacchini) è stata approvata la modalità chiesta dalla Loggia di redigere un bando "aperto", dove le ditte che parteciperanno potranno scegliere alternativamente l’abbattimento o la ristrutturazione.

Soddisfatto il sindaco, le cui dichiarazioni sono riportate stamane su Bresciaoggi: «A fronte dell’aumento della previsione dei costi per l’abbattimento ci è sembrato di dover valutare tutte le ipotesi, cioè cosa fosse più conveniente tra abbattimento e vendita del sedime, o vendita della torre.» Prosegue Paroli: «Il Pgt garantisce un utilizzo da una parte commerciale e dall’altra residenziale e direzionale. Ora al più presto affronteremo insieme all’Aler un bando per valutare le disponibilità e i progetti. Certo, conteranno i costi ma anche l’indicatore progettuale per sostituire una negatività con una positività. Sull’abbattimento o la ristrutturazione potranno anche essere gli operatori a dirci con un’offerta quale opzione ritengono più adeguata».

Comments

comments

LEAVE A REPLY