“Brescia-Roma andata e ritorno”, Corsini-Saglia-Gitti a confronto. LA CRONACA IN TWEET

5

E’ iniziato l’incontro “Brescia – Roma andata e ritorno” organizzato dal quotidiano on-line Bsnews.it e dal mensile 12 Mesi nella sala conferenze del Museo Mille Miglia di viale Bornata a Brescia. Al banco dei relatori tre illustri parlamentari bresciani – il democratico Paolo Corsini, già sindaco di Brescia, il candidato montiano nel collegio Lombardia 2 della Camera Gregorio Gitti e l’esponente del Pdl Stefano Saglia, già sottosegretario allo Sviluppo economico durante l’ultimo governo Berlusconi – si confronteranno sui temi dell’economia, del lavoro e dell’ambiente gettando uno sguardo anche sulle prossime elezioni comunali per la Loggia 2013. Segui la diretta su Bsnews.it

@Muzzi (Giornale di Brescia): Alleanze dopo il voto: cosa ne pensate e come immaginate lo scenario del futuro?

20,35 – @Saglia: "Lottiamo per vincere. Non sono più per mettere insieme tante diversità. Se non si raggiunge la maggioranza si torna ad elezioni".

20,31 – @Corsini: "Condivido Bersani quando dice che anche di fronte al 51% della maggioranza si comporterei nello stesso modo. Il Pd è contro le politche leghiste, populiste e antieuropee. Auspico che il centrosinistra si apra ad un dialogo con Monti. Per quanto riguarda Vendola il discorso andrebbe diviso tra un Vendola presidente della Regione Puglia e un Vendola in campagna elettorale. Non lo considero un estremista e credo che potremo dialogare"

20,27 – @Gitti: "Monti è stato costretto a scendere in politica per salvare il declino del Paese. Ci confronteremo con le forze politiche. Apriremo un confronto ad ampio raggio" 

@Armanini (Bresciaoggi): Lavoro: come si esce dalle diffcoltà di questi anni? Come si evita la spaccatura generazionale?

20,22 – @Gitti: "Servirebbero maggiore flessibilità e sicurezza. Per consentire una maggir occupazione servono entrambe le flessibilità. Serve scegliere il modello a tempo indeterminatopiuttosto dei contratti fantasiosi creati in questi ultimi anni. nello stesso tempo però va assicurata la flessibilità di uscita e di accesso al mondo del lavoro"

20.17 – @Corsini: "Rispetto del piano euroeo. Aiuti per la crescita economica: anzichè procedere per incentivi si deve procedere alla logica premiale. Insistere sulle politiceh della crescita, e sul riconoscimento del merito. I giovani: estensione del modello dell’apprendistato e garanzia di una congrua indennità" 

20.13 – @Saglia: "Impossibile avere lavoro senza sviluppo economico. Il Pdl pensa che ci fosse uno scambio equo: coniugare flessibiltà a sicurezza. Ci vuole il contratto aziendale che preveda una variabilità dello stipendio al variare del lavoro. Ci vogliono meno vincoli"  

@Brontesi (Corriere della Sera):Parliamo di temi di carattere etico: qual’è la vostra opinione su coppie di fatto, eutanasia etc?

20,05 – @Corsini: "Le coppie di fatto e le coppie gay devono essere riconosciute con soluzioni giuridiche di tipo inglese e tedesco. Meccanismo di unione civile alla tedesca, il tutto su una base di garanzia che si regga su stabilità e unione. No all’eutanasia, no all’accanimento terapeutico. Vanno create leggi contro l’omofobia e la transfobia, sostinuire lo ius sanguinis allo ius soli. Bisogna inverare la legge 194 con il potenziamento della rete dei consultori"

20.00 – @Saglia: "Matrimonio fondato su un uomo e una donna. L’omosessualità non va ne combattuta ne discriminata. Se ci sarà qualcosa da sistemare nell’ambito della successione, siamo aperti. E’ una questione da guardare con laicità, fermo restando che per quanto mi riguarda non ci sarà l’equiparazione tra matrimonio e coppie di fatto" 

19.55 –  @Gitti: "Credo che il dato fondamentale sia quello costituzionale. La famiglia è una società naturale e tale deve essere considerata. E lo stesso deve valere anche per il matrimonio, come unione tra un uomo e una donna. Unioni omosessuali si, ma non attraverso il matrimonio. Sarei, invece, per i patti successori"

@Tortelli (Bsnews.it): Loggia 2013: quali nuovi scenari e quali alleanze?

19.47 – @Gitti: "C’è bisogno di altro. C’è uno spazio politico ampio su cui investire. Scelta Civica sta immaginando di individuare un candidato con credibilità, a partire però da programmi e idee. Ci sentiamo in sintonia con i rappresentati del civismo a Brescia e le loro idee"  

19,43 – @Saglia: "Non credo che Del Bono ce la farà. Continua a sentire borbottii su Paroli ma uscito dalla cerchia della macchina municipale, il consenso è grande e rappresenta ancora la metà dei cittadini di Brescia. L’Udc è stabilmente nella maggioranza di Palazzo Loggia e credo e spero ci rimarrà anche in futuro"

19.38 – @Corsini: "Candidatura di Del Bono programmatica, oltre che politica. Ha condotto bene la sua battaglia di opposizione ed è stato in grado di creare un programma per far fronte ai problemi della città. Non sottovaluto la forza di Pdl e Lega. Ritengo però che Del Bono faccia bene ad aprire ad un confronto programmatico ad una risorsa importante come Laura Castelletti. Bene estendere l’alleanza all’area Monti. Possibile anche il confronto programmatico con il candidato di sinistra Fenaroli"

@Costa: Le politiche ambientali come dovrebbero essere pensate?

19,32 – @Saglia: "Incentivazione delle leggi sulle fonti rinnovabili. Smart city con reti materiali e immateriali. Serve un’amministrazione intelligente e cittadini intelligenti. Serve un cambio culturale straordinario e diffcile da realizzare"

19.27 – @Gitti: "Italia secondo paese manifatturiero e questa eccellenza non va perduta. La grande assente è l’agricoltura, oggi abbandonata"

19,22 – @Corsini: "La politica per l’ambiente non può procedere solo attraverso incentivazioni. La vocazione industriale del nostro Paese va conservata. La green economy è salutare per l’economia e riguarda l’intera crescita economica. E’ fondamentale prevenire il rischio idrogeologico"

@Costa: La lotta alla criminalità organizzata da dove deve partire?

@Costa: Chi sono i ricchi?

19,20 – @Corsini: "Contrario alla prostituzione di stato. Ciu vogliono norme che colpiscano l’adescamento ma anche la domanda"

19,17 – @Corsini: "Berlusconi ha portato il peso della tassazione dal 42,7% al 44,8% salita con Monti oltre il 45%. Prooniamo un’esazione fino a 500 euro. Da un milione e mezzo in più (valore catastale) siamo per l’incremento"

19,11 – @Gitti: "Proponiamo la riduzione dell’Irap del 50 per cento per favorire le imprese"

19,09 –  @Saglia: "Non ho mai condiviso la patrimoniale. Non si può stabilire una tassazione solo guardando al reddito"

19.06: @Saglia: "La criminalità è legata al problema della giustizia. La certezza della pena è indispensabile, specie in un momento di crisi. Il cittadino non si aspetta vendetta ma un sistema di controlli e la condanna di chi si impossessa del denaro altrui".

@Costa: Quanto un deputato può essere libero pensatore e quanto, invece, è legato alle regole di partito?

18,57 – @Gitti: “Non sono un politico”

18.56 – @Saglia: “Ho fatto sacrifici per essere in linea con il mio partito, ma ho sempre creduto che tra fedeltà e lealtà sia da preferire la seconda”

18.55 – @Corsini: “Mi sono avvalso del pensiero libero in diverse occasioni, specie quando si trattato di votare argomenti di carattere etico”

18.50 – E’ iniziato il dibattito “Roma-Brescia andata e ritorno”

Comments

comments

5 COMMENTS

LEAVE A REPLY