Antonella Montini (Pd), dalla Valtrompia al Pirellone “per tornare a credere nella politica”

0

Una candidatura che nasce dal territorio e punta a ridare credibilità alla politica, nel segno dell’onestà. Sono questi i valori peculiari sopra cui si basa la candidatura di Antonella Montini nelle liste del Pd alle prossime regionali. “Vorrei porre al servizio delle persone l’esperienza che ho maturato negli anni, prima come sindaco di Brione e poi come vicepresidente del consiglio provinciale. Ciò che più mi sta a cuore – dice – è contribuire al recupero di credibilità da parte della politica che, soprattutto in Lombardia, ha subito evidenti scosse che hanno portato infine, tra uno scandalo e l’altro, al ricorso alle urne anticipato. Sento spesso parlare i cittadini e ciò che più emerge dai discorsi è il disagio misto a delusione. Penso che si debba ritrovare fiducia nelle istituzioni: bisogna cominciare a svolgere un’altra politica, che il Pd vuole incarnare con delle scelte etiche ben precise e con azioni concrete che abbiano come fondamento l’onestà. Dovremo superare questa deriva individualista che ha fatto danni pesanti sul piano politico per tornare invece al lavoro di squadra col fine di garantire il bene comune”. Antonella Montini insegna al liceo di Gardone Valtrompia, ha un rapporto assai sviluppato col territorio soprattutto nel settore della scuola, ma non solo. Il suo impegno è rivolto anche alle tematiche del mondo femminile, ma c’è di più: “La politica regionale – dice – dovrebbe attuare un concreto confronto con le realtà locali e coinvolgere in maniera reale i sindaci del Bresciano. Questo sarà un altro punto di forza sul quale si baserà il governo del Partito democratico se sarà premiato dalle urne. Ma non dimentico altre priorità: il lavoro, la crisi economica che ha determinato una forte disoccupazione soprattutto tra i giovani. La sanità, che ha bisogno di guide capaci e professionalmente preparate a capo di Asl e Aziende ospedaliere e non di nominati per legami con parti politiche. Questa storia deve finire, e con noi finirà. Mi stanno molto a cuore – continua – i progetti che portano investimenti nel mondo della scuola, dove occorrono programmi educativi a più ampio respiro con delle opere adatte a mettere in stato di sicurezza gli edifici. Montini infine ricorda i trasporti pubblici da migliorare, a difesa dei diritti dei pendolari siano essi lavoratori o studenti e una maggiore attenzione al disagio giovanile soprattutto oggi in cui si vede aumentare il consumo di droghe e di nuove dipendenze. Come recita il suo slogan, Antonella Montini sa che “c’è da fare, insieme per la Lombardia”. “La Regione – termina – deve recuperare un’anima e essere davvero vicina ai bisogni dei cittadini. E’ l’unico modo affinché la politica recuperi credibilità tra la gente”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Guarda che ti sbagli, nel suo programma Antonella ha inserito proposte concrete per la tutela dell’ambiente e del territorio.Ti consiglio di conoscerla e di andare a sentirla in qualche assemblea di questa campagna. Io la conosco e ti posso assicurare che è una donna che si impegna molto ed è proprio una bella persona. Per questo avrà sicuramente il mio voto.

  2. Non voterò per il PD, non l’ho mai fatto! ma se fossi di quest’area sicuramente la preferenza la darei alla Montini, in quanto ho avuto modo di conoscerla è una persona seria ed equilibrata, sarebbe per Brescia un ottimo rappresentante. In bocca al lupo Antonella!

LEAVE A REPLY