Sesso per un anno con una 13enne. Condannato 62enne bresciano

0

Quattro anni e sei mesi di reclusione. E’ questa la pena che dovrà scontare L.P., 62 anni, ex dipendente pubblico, accusato e processato per aver avuto rapporti sessuali con una 13enne del Cremasco. Ad emettere la sentenza il Gup di Cremona Letizia Platè. Il pm Aldo Celentano aveva chiesto cinque anni di reclusione. L’imputato, che ha sempre dichiarato di non sapere che la ragazzina avesse 13 anni ma di pensare, come le avrebbe dichiarato lei stessa, che ne avesse 16, ora si trova già in carcere, giudicato dal Tribunale di Brescia per detenzione abusiva di munizionamento. Ma in questo caso l’ignoranza o la falsa rappresentazione dell’età della parte offesa non costituisce una valida scusante. Secondo la ricostruzione dei fatti però, sarebbe stato proprio l’uomo ad interrompere la relazione dopo un anno di incontri sessuali, in seguito al quale la ragazzina lo ha denunciato. Il 62enne poi deve ancora rispondere di detenzione di materiale pedopornografico per il quale è competente la Procura di Brescia.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. l’autore del primo commento la dice lunga su quanto quelli di sinistra la buttino sempre in politica anche di fronte a fatti come questi,se ne deduce che per loro le molestie e violenze sessuali in strada ad opera di immigrati non sono poi un problema così grave….

  2. L.P., manteniamo segreto il nome di questo pedofilo, così fra 4 anni (ma molto meno in realtà) da perfetto sconosciuto uscirà dal carcere e potrà fare nuovamente sesso con una 13enne.

  3. Pensate che queste schifezze in certi paesi sono "legali": vi dicono nulla le Spose Bambine, i matrimoni combinati fra indiani e islamici .ricordate :sposa 14enni fugge dal marito 90enne. per questo bisogna tenere alta la guardia .Già vi sono tanti delinquenti italiani rispetto ai quali bisognerebbe indicare bene nome e cognome, pensate se dovessimo dare la cittadinanza jus soli a chi considera "normale" CIò CHE è SEMPLICEMENTE ORRIBILE!

  4. dare la cittadinanza alle bambine nate in italia sarebbe un ottimo punto di partenza per affrancarle dai padri padroni. invece ora restano straniere fino a 18 anni poi altri 5 per chiedere la cittadinanza e poi…..le rimpatriano per sposarle.

  5. NICOLETTA stai dando del pedofilo ad uno che ancora non è stato giudicato.
    Ma rifletti prima di giudicare. O commetti il suo stesso errore.
    E se fosse vera la notizia che lei lo ha denunciato non appena lui ha troncato la relazione?
    Forse tanto schifo a lei non faceva.
    A 13 si è grandi e furbi o si è piccoli e indifesi?
    E perchè inventarsi di averne 16?
    Tanto vi dovevo.

  6. Jus solis? jus sanguinis? Il problema sarebbe risolto se si indicesse un referendum facendo scegliere ai cittadini italiani. Troppo democratico? Troppo rischioso far scegliere ai cittadini, per chi si è già espresso nel merito e non vuole perdere consenso? La violenza va condannata a prescindere. Qui non si tratta di "affrancare". Qui si tratta di cambiare una legge inasprendo le pene, oppure facendo rispettare quelle già esistenti. E sentire quello che pensano i cittadini qualche volta?

  7. E decidersi ad introdurre e svolgere seri programmi di educazione sessuale fin dalla prima elementare? Magari nel giro di qualche generazione si riuscirebbe a ripulire la sfera sessuale dalla patina morbosa che secoli di cultura (?) bigotta vi hanno depositato; magari bambini/e ed adolescenti potrebbero affrontare serenamente questo aspetto della vita e sottrarsi più facilmente ad eventuali episodi come questo; magari avremmo adulti con una visione del sesso meno malata, meno ossessionati da fantasie che tendono ad essere messe in pratica. Certo, invocare pene da tribunale talebano è più facile che mettere in discussione modelli (dis)educativi consolidati.

  8. Basterebbe pensare che questi pseudo uomini ROVINANO PER SEMPRE la vita di un essere umano…e poi i tutelati dovrebbero esser loro???
    In che mondo viviamo?
    Nome e cognome tanto per iniziare e poi non in carcere ma lavorare per lo stato facendosi aiutare con qualche serio corso disintossicante.
    Pr ovate voi ad avere una figlia violentata e poi vi passerebbero molti pensieri!!!
    E la chiesa cosa fà??? NIENTE, nessuna posizione!!! E poi si chiedono perchè ci sia una fuga dalla chiesa???
    Facciamoc i uomini e non codardi…
    A voi.

  9. Veramente, la Chiesa cattolica è tutt’altro che inerte in questo campo e, di "posizioni" ne prende parecchie. Per averne una pallida idea, basta digitare su un motore di ricerca "cardinale mahony"…

LEAVE A REPLY