L’auto nuova è sempre più un “miraggio” per i bresciani

0

La delicata situazione economica sta influenzando pesantemente anche il settore automobilistico: a Brescia e Provincia solo il 5,1% dei preventivi calcolati nel mese di gennaio 2013 risulta essere stato richiesto per auto nuove e il dato è in continuo calo negli ultimi mesi. Lo conferma la prima edizione dell’Osservatorio Auto di Segugio.it  che mostra sia come vengano stipulate meno polizze per le auto nuove, ma anche crisi per quelle vecchie. Infatti le auto rimangono in garage: vuoi per i rincari della benzina, vuoi per i costi legati alla manutenzione dei veicoli, gli automobilisti bresciani hanno percorso negli ultimi tre anni 1.500 chilometri in meno all’anno con le proprie vetture. D’altro canto, a un uso più parsimonioso del mezzo privato si associa un allungamento della vita delle auto usate: 8,2 anni in media a Brescia e Provincia, in progressivo aumento dal 2009. Bresciani attenti al portafoglio, quindi, ma anche preoccupati per la salvaguardia dell’ambiente. Questa propensione green, come rileva l’Osservatorio di Segugio.it, è testimoniata, infatti, dalla forte presenza tra le nuove auto assicurate, di veicoli ad alimentazione “ecologica” (benzina + GPL/Metano), che contano per ben il 19,4% del totale. 

 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. …e ci stupiamo ancora???
    Con l’aumento del carburante, delle assicurazioni, bolli, tasse su tasse sugli automobilisti, cosa si crede? Si è vissuo anni dì abbondanza con le vendite falsate(rottamazione , incentivi euro 1, 2, bonus, eccc, ecc), e la crisi di posti di lavoro???
    E poi, onestamente NON ho mai visto un concessionario a ridimensionarsi, anzi, TUTTI si ingrandiscono….
    A voi.

LEAVE A REPLY