Sostenibilità e sviluppo. Sabato 2 marzo la Federazione dell’agroalimentare Cisl a Congresso

0

Sostenibilità e sviluppo. E’ il titolo del Congresso della Fai Cisl Brescia e Valle Camonica-Sebino che avrà luogo sabato 2 marzo, a partire dalle ore 9, nella sala convegni delle cantine Bersi Serlini in via Cereto, 7 a Provaglio d’Iseo. “Tenere insieme le ragioni dello sviluppo – che significa crescita economica, lavoro, occupazione, benessere – con le ragioni di tutela e di salvaguardia dell’ambiente è uno snodo fondamentale per il nostro presente e il nostro futuro”. Daniele Cavalleri, Segretario generale della Federazione dell’Agroalimentare della Cisl, spiega così la decisione di centrare il dibattito del Congresso su quella che sarà una delle strade obbligate del dopo crisi. A sottolineare questa scelta ci sarà uno specifico momento congressuale con due comunicazioni tecniche, quella di Gianbattista Sangalli, direttore del Servizio Foreste della Comunità Montana di Valle Camonica (Risorsa forestale camuna: obiettivi di gestione e organizzazione del sistema) e di Marco Tonni, responsabile tecnico del Centro Vitivinicolo Provinciale di Brescia (Agire concretamente per la sostenibilità nel settore vitivinicolo).

 

“Affronteremo ovviamente anche molte altre questioni che investono il settore – continua il sindacalista – a cominciare dallo scandalo delle morti sul lavoro che nel rapporto tra addetti e infortuni vede assegnare all’agricoltura un tristissimo e drammatico primato. Parleremo anche del cottimo e del lavoro nero mascherati da compiacenti cooperative dell’Est europeo che di vendemmia in vendemmia stanno purtroppo dilagando in Franciacorta”.

Durante i lavori sono previsti interventi di saluto di Ettore Prandini, presidente Coltivatori Diretti Brescia, e di Giovanni Bosetti per la Confederazione italiana Agricoltori.

Comments

comments

LEAVE A REPLY