Giuseppe Vilardi confermato alla guida dell’Adiconsum

0
Bsnews whatsapp

Con la conferma di Giuseppe Vilardi a Segretario generale, il Congresso dell’Adiconsum di Brescia, l’Associazione dei consumatori promossa della Cisl, ha chiuso i suoi lavori dopo un intenso pomeriggio di dibattito. Oltre a Vilardi sono stati riconfermati in Segreteria Giuseppe Restieri e Rocco Di Stasio; la novità è rappresentata dall’elezione di Lino Albertinelli, già responsabile Adiconsum Valle Camonica-Sebino, a suggellare l’accorpamento delle due strutture sindacali.

UN RUOLO NUOVO PER LE ASSOCIAIZONI DEI CONSUMATORI

Nella sua relazione introduttiva Vilardi ha messo in luce la necessità di un ruolo diverso per le associazioni dei consumatori: “Un ruolo di verifica e controllo, non solo di denuncia, troppo spesso sterile. Le Associazioni dei Consumatori sono chiamate a fare un salto di qualità, con il passaggio da una logica principalmente di rivendicazione e di tutela individuale, ad una logica improntata ad una solidarietà comune e di tutela collettiva”.

3.500 PRATICHE L’ANNO

Dando conto dell’attività di Adiconsum, il Segretario ha ricordato come nel 2012, al solo sportello di Brescia, si siano rivolte 3.000 persone, ed oltre 500 a quello della Valle Camonica. “Il grosso delle problematiche – ha spiegato Vilardi – riguarda le utenze dell’ energia e del gas, i contratti telefonici per il passaggio da un gestore all’altro estorti spesso in modo truffaldino o addirittura con firme false, la clonazione di carte di credito, problemi con agenzie di viaggio e compagnie aeree. Significativa è anche l’attività di consulenza legale”.

IL RAPPORTO CON LE ISTITUZIONI E L’UNIVERSITA’

Il Congresso è stato anche occasione per fare il punto sulle relazioni con le istituzioni. Se con Comune e Provincia i rapporti sono purtroppo ridotti ai minimi termini, più significativo è quello con la Camera di Commercio attraverso il quale sono stati realizzati diversi progetti di informazione e di sensibilizzazione. Molto importante è per Adiconsum “una convenzione con l’Università degli studi di Brescia – ha aggiunto il Segretario dell’associazione consumatori Cisl – che consentirà ai laureandi di sperimentare sul campo, attraverso degli stage, le conoscenze di giurisprudenza e di economia con la possibilità di sviluppare delle tesi sul Codice del Consumo”.

GLI IMPEGNI OPERATIVI

L’impegno di Adiconsum a Brescia per i prossimi anni sarà quello di rilanciare i protocolli d’intesa con gli enti locali e di rivendicare il coinvolgimento delle associazioni dei consumatori nella stesura delle Carte dei Servizi, da quelle di Brescia Trasporti e Brescia Mobilità fino a quelle in ambito socio sanitario. “Dobbiamo infine sperimentare anche a livello locale la bilateralità – ha concluso Vilardi – un’importante strumento partecipativo per offrire ai consumatori tutele reali. Oggi la bilateralità è realizzata soprattutto dal livello nazionale, ma credo esista la possibilità di realizzarla anche a livello locale, a cominciare dalla Camera di Commercio di Brescia”.

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI