A Ginevra la presentazione ufficiale della 31° edizione della Mille Miglia

0
Bsnews whatsapp

Ginevra, 5 marzo 2013: è di scena la presentazione ufficiale della trentunesima edizione rievocativa di quella che Enzo Ferrari definì la “corsa più bella del mondo”. L’evento, programmato dal 16 al 19 maggio, è presentato al Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra. Entusiasmo alle stelle e richieste di partecipazione in aumento.Dopo la laboriosa fase di selezione delle domande si è giunti al varo dell’elenco ufficiale dei 400 partenti, in rappresentanza di 30 Nazioni di cinque Continenti. Il percorso della Mille Miglia presenta alcune varianti rispetto al 2012: grande attesa per la cavalcata che attraversa i centri storici delle più affascinanti città d’Italia. Tra le presenze di spicco, quelle dei campioni del motorismo e dello sport, oltre a capitani d’industria e manager della finanza.È sintomatico che sia proprio Ginevra – per tradizione luogo d’incontro di diverse culture e dialogo multietnico e multiconfessionale – la sede più idonea per presentare alla stampa la nuova Mille Miglia, sempre più sostenuta da uno spirito di amicizia internazionale. La febbre per il “museo viaggiante” più ammirato del mondo continua a contagiare gli appassionati dei cinque continenti; l’andamento delle iscrizioni alla Mille Miglia 2013 è stato superiore a ogni attesa: nonostante la crisi economica, che ne ha sicuramente condizionato il numero, il totale risulta superiore a quello dello scorso anno.Le registrazioni on-line di equipaggi e vetture sono state 1.575; escludendo quelle incomplete o non valide, le iscrizioni sottoposte al vaglio della commissione esaminatrice sono state 620, provenienti da 30 nazioni.La gara di regolarità sarà disputata dal 16 al 19 maggio 2013 da Brescia a Ferrara, Roma e ritorno, lungo i 1600 km delle regioni italiane più affascinanti della Penisola. Le molte richieste hanno posto in difficoltà il Comitato chiamato a operare la selezione per giungere ai fatidici 375 equipaggi concorrenti ammessi nell’Olimpo del motore. Da sempre, partecipare alla Mille Miglia è considerato un successo: concluderla regala sensazioni sublimi, non importa in quale posizione di classifica. Dopo il febbrile lavoro di selezione, applicando rigorosi criteri qualitativi, il Comitato Selezionatore ha sciolto ogni riserva giungendo al varo dell’elenco delle vetture accettate, il cui valore qualitativo, storico e sportivo è assai elevato.In più, per il 2013, è prevista una novità, come spiega il Presidente di 1000 Miglia S.r.l., Roberto Gaburri: «Allo scopo di ampliare il valore storico di un parco vetture che nessun evento per auto d’epoca può vantare, abbiamo deciso di accettare, oltre alle 375 abitualmente al via, altri 25 esemplari, per un totale di 400 vetture, una cifra record». Si tratta di modelli rispondenti alle caratteristiche della Mille Miglia ma che, per vari motivi, non hanno partecipato negli anni canonici. Queste vetture, in gara a tutti gli effetti come le altre, prenderanno il via in una “Lista Speciale”: l’unica differenza sarà costituita dalla mancata assegnazione del coefficiente di merito, in modo che la vittoria rimanga riservata ai modelli protagonisti della corsa dal 1927 al 1957.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI