In manette due coppie di bresciani per truffa: acquistavano con assegni falsi e rivendevano merce on line

0

Truffato e beffato: è successo ad un 24enne mantovano che aveva piazzato un computer da 1900 euro tramite un annuncio su un sito internet. L’acquirente lo aveva però pagato con un assegno falso e dopo 10 giorni il giovane si è ritrovato il suo pc in vendita sempre via internet. Si è così finto interessato all’acquisto e lo ha segnalato alla Polizia Postale. Come riporta il Giornale di Brescia, il giovane ha fissato un incontro a Brescia, dove però si sono presentati gli agenti della Polizia Postale di Mantova: all’appuntamento una coppia di 40enni residente a Brescia, già noti per altre truffe via internet. I due hanno dichiarato che quel computer glielo aveva dato un’altra coppia di loro conoscenti, anche loro di Brescia, sui 45 anni, e anche loro già noti alle forze dell’ordine.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome