Esine, sequestrata la bretella dell’ospedale, si indaga sui rifiuti utilizzati per la sua costruzione

0
Bsnews whatsapp

(a.c.) Dopo il clamoroso caso relativo alla costruzione della tangenzialina di Orzivecchi, dove è stayo dimostrato che furono utilizzati scarti di lavorazione contenenti cromo e bario (leggi la notizia) c’è da registrare un nuovo potenziale scandalo. Dalla Bassa si passa alla Valle Camonica: i carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico (Noe) di Brescia hanno messo sotto sequestro la variante che collega la Strada Statale 42 all’ospedale di Esine.

Nel cantiere sarebbero stati trovati residui di lavorazioni illegalmente impiegati nella costruzione del fondo stradale, mentre invece sarebbero dovuti finire in apposite discariche di trattamento. I rifiuti che si ipotizza siano stati utilizzati sono infatti potenzialmente dannosi per l’ambiente in quanto potrebbero inquinare le falde acquifere e la natura circostante.

Mentre gli agenti procederanno con le verifiche, la Procura della Repubblica del Tribunale di Brescia ha deciso di porre sotto sequestro la bretella (per una lunghezza di 340 metri, 45mila mq complessivi di asfalto).

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Ma dico, anziché controllare dopo, non si potrebbe sorvegliare il cantiere mentre i camion scaricano il materiale? E poi ogni viaggio non dovrebbe essere tracciato? Si dovrebbe riuscire a risalire facilmente a dove sono stati presi i materiali contanimati. o no?

  2. Chiudere ed espropriare le ditte che si prestano a queste oporazioni di tipo mafioso. Questa cosa si sta ripetendo in tutto iul nord Italia e nel bresciano in particolare. Ma il controllo tocca ben a qualcuno , quel qualcuno venga dimesso ed indagato per mancanza colposa. Ed ora chi mai risanerà il territorio compromesso . Grazie per l’inquinamento anche da parte dei nostri figli e nipoti che dovranno conviverci….

  3. E tutto ciò non c’entra proprio per niente con la vicenda delle bustarelle degli imprenditori(anche camuni)all’ora assessore regionale(anch’esso di origini camune!?!?! Già già,dimenticavo,che addirittura i lombardi hanno persino premiato,rivotandolo , questo centrodestra.Mal che si vuole…..

  4. Un anno circa addietro era diventato obbligatorio installare su ogni camion un dispositivo satellitare di controllo di tutti gli spostamenti. Improvvisamente è venuto a cessare queto obbligo e chi l’ha fatto cessare e a chi ha fatto comodo?

  5. Un anno circa addietro era diventato obbligatorio installare su ogni camion un dispositivo satellitare di controllo di tutti gli spostamenti. Improvvisamente è venuto a cessare queto obbligo e chi l’ha fatto cessare e a chi ha fatto comodo?Un anno circa addietro era diventato obbligatorio installare su ogni camion un dispositivo satellitare di controllo di tutti gli spostamenti. Improvvisamente è venuto a cessare queto obbligo e chi l’ha fatto cessare e a chi ha fatto comodo?

RISPONDI