Un’altra donna per la poltrona di sindaco: Brescia Solidale e Libertaria candida la 43enne Giovanna Giacopini

0
Bsnews whatsapp

(a.c.) La corsa per la poltrona a primo cittadino della città si arricchisce di un altro candidato di sesso femminile, Giovanna Giacopini.

Agente immobiliare 43enne, la Giacopini è il candidato sindaco della lista civica "Brescia Solidale e Libertaria". I punti forti del programma per la guida della Loggia sono la tutela dell’ambiente, che porti progressivamente allo spegnimento dell’inceneritore, la creazione di comitati di quartiere che abbiano modo di intervenire concretamente nelle decisioni che riguardano le varie zone della città, la costituzione di una commissione comunale antimafia che vigili sugli appalti e un deciso contrasto al razzismo e al fascismo, con una ferma opposizione al riposizionamento della statua del Bigio in piazza Vittoria.

Una decisione particolare è stata presa dalla lista in caso riesca a portare uno o più candidati in Consiglio: la poltrona non sarà fissa, bensì a rotazione. Ogni 12 mesi la persona in Consiglio cederà il posto a un nuovo consigliere, previo passaggio di consegne su tutto ciò che si è imparato nei mesi precedenti. 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Con tutte le enormi porcate che la destra ha combinato per la povera Brescia non c’è da stupirsi se nascono più forti e vitali le liste civiche. Se poi sono come questa meno male che le fanno.Con tutte le enormi porcate che la destra ha combinato per la povera Brescia non c’è da stupirsi se nascono più forti e vitali le liste civiche. Se poi sono come questa meno male che le fanno.

  2. magari era meglio Brescia piuttosto di Brixia , sapete com’e’ con la X suona un poco di destra . E l’altra civica sempre di sinistra Donne per Brescia a che punto e’ ? Sono riusciti a raccogliere le firme necessarie ?

  3. un’altra lista a sinistra, Paroli e Rolfi sono sicuramente contenti. Continuate così, a dividere la sinistra e ci ritroviamo ancora per 5 anni gli amici di Ruby e i padani verdi. Siete dei geni.

RISPONDI