Loggia 2013, corsa in solitaria per Laura Castelletti: “Punto al ballottaggio”

35
Bsnews whatsapp

Corsa solitaria per la candidata sindaco Laura Castelletti e la sua “Brescia per Passione”. Nessun apparentamento ne con il candidato di centrodestra Adriano Paroli ne con quello di centrosinistra Emilio Del Bono. La sua corsa alla Loggia 2013 sarà solitaria. L’ha annunciato lei stessa nel corso della conferenza stampa odierna nella sede di Brescia per Passione, dove ha ribadito: “ Per cinque anni abbiamo lavorato per costruire un’alternativa al governo di Brescia e via via la nostra visione della città è andata rafforzandosi di contenuti e competenze. Ora "Brescia per passione" è matura per governare e dare le risposte che questa città si aspetta”. Talmente pronta da ipotizzare persino un ballottaggio. Di certo c’è che la castelletti, oltre alla coppia di avversari Paroli – Del Bono dovrà vedersela anche con la candidata del Movimento 5 Stelle, Laura Gamba, con l’ex segretario della Cgil Marco Fenaroli, con Francesco Onofri e la sua Piattaforma Civica, con Luigi Recupero di Ali, Anna Seniga di “Donne per Brescia” e Giovanna Giacopini di “Brescia solidale e libertaria”, oltre che con il fratello maggiore dell’attuale sindaco Gian Franco Paroli, a capo di una lista civica antimovida.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

35 COMMENTI

  1. Forza Laura! Seguo il tuo blog da anni, e anche i miei figli all’estero lo fanno per restare aggiornati sulla nostra bella città. In bocca al lupo per questa tua avventura, è proprio ora per un sindaco DONNA, COMPETENTE, e aggiornato sulla gestione all’avanguardia della cosa pubblica!
    Piena fiducia!

  2. Bene, dall’articolo si deduce che i socialisti per passione puntano addirittura al ballottaggio contro Paroli o Del Bono. ma si deduce anche che, ovviamente in nome del vero cambiamento, non ci sarà alcun apparentamento al secondo turno. Se è così, aspettiamo con ansia che sia la Sig.ra Castelletti che l’avv.Onofri lo dicano da subito all’opinione pubblica e soprattutto ai loro elettori. Grazie.

  3. Se i Bresciani capiscono, l’unica alternativa è Laura Castelletti". La voglia di cambiare le solite facce e il solito modo di amministrare una città senza guardare ai cittadini e alle loro esigenze quotidiane. Forza Laura che ce la facciamo!!!!

  4. Castelletti non si ricorderà perchè chissà quanti ne incontra, ma io di lei mi ricordo bene perchè è l’unica politica di brescia che vedo sempre tra la gente. Paroli l’ho mai vest na olta! A no, solo all’inaugurazione del metrò a fare il piacione! Speriamo la Laura sappia portare il giusto cambiamento, le idee ce le ha e in questi anni le ha messe in pratica. di certo non è una inventata all’ultimo minuto e si da da fare, il mio voto ce l’hai.
    PS ERA ORA CHE SCENDEVI IN CAMPO INIZIAVO A PENSARE DI DOVER SCEGLIERE FRA LA PAPPA RISCALDATA E QUELLA ANDATA A MALE

  5. Ma quale cambiamento.E la Castelletti sarebbe una faccia nuova? Una socialista da vent’anni dalle parti della Loggia! Ma chi vuole rappresentare. Se veramente volesse il bene di Brescia la pianterebbe di fare la prima donna e i capricci!Ma quale cambiamento.E la Castelletti sarebbe una faccia nuova? Una socialista da vent’anni dalle parti della Loggia! Ma chi vuole rappresentare. Se veramente volesse il bene di Brescia la pianterebbe di fare la prima donna e i capricci!

  6. Interessante il commento di Sergio1.Interessante il commento di Sergio 1. Dice cose nuove. Dice cose nuove. Le dice con passione. Le dice con passione. Si ripete. Si ripete.

  7. Benvenga! Con le figuracce che stanno facendo i grillini a Roma, fra lauree finte, poca capacità politica e cafonate varie……una donna navigata ma dinamica è una buona alternativa. Le donne sanno tenere uniti, pensano lontano e non ai 5 minuti dopo……qualità che fanno bene a TUTTI in questo periodo di vacche magre.

  8. Una donna senza dubbio intelligente. Con due caratteristiche importanti:
    Laura possiede anni di esperienza politica che fanno di lei un futuro sindaco capace e ha dimostrato di possedere un’ottica di lungo periodo impegnandosi su tematiche attuali di forte interesse.
    Dal suo blog, che leggo ormai da tempo, traspare la voglia di migliorare Brescia con idee concrete e realizzabili. Non è che forse la novità è proprio questa! 😉

  9. Vabbe, i socialisti non cambiano. In molti speravamo in una coalizione forte con un programma condiviso per cambiare un’amministrazione scellerata che ha rovinato la nostra citta’. La castelletti avra’ i suoi primi piani sui cartelloni e al ballottaggio ci sara’ la solita tristissima scenenetta di chi offre di piu’. Si sentira’ corteggiata e vincente comunque. I perdenti saremo noi cittadini. Fermateviun attimo e pensate non a voi stessi ma alla citta’.

  10. A me non spiace mica come candidata, una bella donna capace di fare il suo lavoro. si capisce dal fatto che chi la attacca lo fa sempr sul piano personale e mai per quello che fa! personalmente non la conosco ma da fuori sembra una che sa il fatto suo, che in questo periodo di candidati che si voltano più delle bandierine al vento è una novità si.
    Poi c’è sicuramente da far notare che avrà anche lei i suoi 40 e rotti anni e non è arrivata adesso, ma meglio così non mi sembra il periodo di lasciare il volante a uno che non sa guidare! Il rischio è troppo alto!

  11. Ho sempre sostenuto che, per logica di cose politiche, di percorsi e di persone, le civiche di Onofri e Castelletti avrebbero fatto la scalata del primo turno in solitario. Non voglio dire che ciò sia un bene. Ma semplicemente è ciò che è! Leggendo però alcuni risentiti commenti contro Francesco e Laura – evidentemente dovuti alla delusione per amori ritenuti di per sè obbligati, ma poi non corrisposti – mi vien da dire che è da masochisti farsi del male con recriminazioni, ritorsioni ed invettive. Dopo il primo v’è il secondo e decisivo turno. E ciò che finora purtroppo non è stato – se si evita di confrontarsi a martellate – non è detto che non sarà. E non solo con elettori ed esponenti delle Civiche, ma anche del M5S. Ovviamente…Piergi e i suoi cavalli di Frisia permettendo!

  12. Brava laura. Spero tanto che tu riesca ad avere almeno un consigliere. Con tutta la tua vita dedicata alla politica te lo meriti proprio. In bocca al lupo

  13. Bisogna saper esser volpe e leone, vecchio adagio machiavellico che diventa una bandiera in mano a una Castelletti, ma anche a un Bragaglio. Al punto che persino il Movimento 5 Stelle entra nel novero degli interlocutori degli amletici piddini in vista del ballotaggio. Il cavallo di Troia che sostituisce i cavalli di Frisia ? Giusto sentire Laura (Gamba, ovviamente) perchè l’ho vista partire con la giusta determinazione, ma assai seriosa. Così si fa due risate.

  14. Forza Lauretta non ti curare degli invidiosi. Continua decisa a difendere da oltre 35 anni gli ideali del socialismo di Craxi e Martelli. Mi piacerebbe però che ti riappacificassi con la Cipriano, un’altra donna protagonista come te del socialismo di lotta. Insieme andreste lontano.

  15. Due risate Piergi fan sempre bene, pure alle due… Laure. Limitiamoci per ora solo al rigor di logica. Tu chiedi oggi alle Civiche Castelletti e Onofri di non fare “apparentamenti” (i tuoi cavalli di Frisia!), che io intendo come “accordi” seri, al di là dell’aspetto “tecnico-elettorale” . Va messo in conto che, contro Paroli, possano esserci nel ballottaggio vari candidati, nessuno escluso tra PD, Civiche o M5S. Ma vuoi dirmi una sola ragione per cui si debbano escludere già fin d’ora possibili accordi od anche solo delle limitate convergenze programmatiche, costruite a tempo debito con la partecipazione dei cittadini? In base a quello che hai già scritto, vedrei possibili due sole risposte. La prima (che penso tu escluda) è quella di favorire Paroli, la seconda è quella di dare per scontato che al ballottaggio non ci sia Laura Gamba e che il M5S si ritiri sulla Maddalena. Sbaglio? Il tutto è fin troppo prematuro? Mica tanto, perché chi pensa di poter chiedere (magari sul proprio candidato) il voto differenziato dei cittadini evita almeno di contrapporsi in campagna elettorale con pregiudiziali (i tuoi “cavalli di Frisia”, appunto!) o (vale per altri) al suon di dolorose martellate!

  16. Guardali qua tutti a litigare! Per una volta che c’è una candidata presentabile e intelligente i cretini si scatenano! Siamo nel 2013! Chi guarda avanti e chi indietro? Avanti a tutta forza Castelletti fregatene di questi cretini, continueranno a scrivere i commenti invece di imparare a fare politica

  17. Ha ragione, stavolta una candidata presentabile ed intelligente c’è: si chiama Laura Gamba, guarda sicuramente avanti e non indietro, un po’ come il Movimento 5 Stelle, appunto…

  18. Laura, pur in un periodo difficilissimo per la città, con la disoccupazione, il commercio allo stremo, la povertà sempre più diffusa, ha continuato ad occuparsi di cose molto importanti, come il wi-fi o la fabbrica delle idee o l’urbancenter. Sicuramente ci sarà bisogno di lei nel prossimo consiglio comunale.

  19. Caro signor Greta, l’umorismo non le viene bene, anzi il suo è penoso. Laura Castelletti ha presentato le uniche proposte dell’opposizione che sono state approvate. Il resto sono balle, balline. Non le basta?

  20. @Greta Brava, vedo con piacere che anche Lei ha letto il programma Castelletti. La logicità e modernità del Suo ragionamento mi stupisce. Non si preoccupi mi è stato detto si occuperà anche delle pietre focaie, della ruota e del fuoco. Continui comunque a leggere il programma, vedo la affascina.

  21. Bene la Castelletti al ballottaggio, così avremo due donne che si contenderanno il posto di "sindaca" di Brescia con la candidata Giacopini.

  22. Bene la Castelletti al ballottaggio, così avremo due donne che si contenderanno il posto di sindaca di Brescia con la candidata Giacopini.

  23. Brava la Castelletti e ottimo il programma aperto e in evolzione. Chi parla oggi di inutilità delle tematiche che lei porta avanti è lo stesso sconsiderato che quando è arrivato internet ci rideva su. E magari adesso ha entrambi i figli che ci lavorano! Guardare più in la del proprio naso è priorità della politica. Gnurantù

  24. Tanto sono inutili i temi proposti dalla Castelletti che ora Del Bono, Paroli e Onofri parlano solo di Urban Center, Smart Siti e Wi fi. davvero inutili!Tanto sono inutili i temi proposti dalla Castelletti che ora Del Bono, Paroli e Onofri parlano solo di Urban Center, Smart Siti e Wi fi. Davvero inutili!

  25. Finalmente potremo sentire la bionda dire qualcosa (qualsiasi cosa) di politico: un pensiero, un’idea, il trucco per gli occhi, la mise sportiva per quando gira in bici per la città, tutta presa a far niente…

  26. Caro Parigi, che certamente non vali una messa, ma come parli! Perchè devi dire cose insulse anche nel giorno di giovedì di passione? Vai a confessare la tua piccineria, la tua cattiveria e pentiti. E poi prova a sperimentare il piacere del silenzio e del vuoto. Il tuo.

  27. Criticare sul piano personale è da vili. Parlate di politica. Brava la Castelletti, avanti a testa alta e non curarti di questi buzzurri inconcludenti!

  28. Quando è difficile attaccare i programmi si passa al personale! mitico Parigi! Tra te e "nient de cena" l’è mei nient de cena!

  29. Ma parigi bella, perché non criticare usando la lingua italiana. Ma perché non chiedere consiglio: allora, non si dice ‘dire un pensiero, dire un’idea ecc’. Devo comunque affermare che i puntini sospensivi finali esaltano la tua femminilità. Ti lovvo uguale.

RISPONDI