La metro manda in pensione la Lam 1 e riorganizza il trasporto pubblico

0

Arriva la metro e cambia la viabilità in città. Dal 3 Aprile si riorganizza il trasporto pubblico: la Lam 1 verrà soppressa, debutta la Lam 2 che porta al Metrobus gli abitanti dell’ovest cittadino. La linea 10 non passerà dal Civile e  mentre la  14 passerà per via Duca degli Abruzzi, vicino alla stazione Volta, raggiungibile per ora, fino al passaggio pedonale, solo dal cimitero. La corsia bus di Fossa Bagni è ancora bloccata, e quindi le linee 2 e 11 passeranno per piazza Loggia. La 16 allungherà fino a Sanpolino, e la 12 si fermerà a Cimabue. Tutte le informazioni e le variazioni sono in un libretto stampato da Brescia Trasporti e pubblicato in 80mila copie, che sarà distribuito alle circoscrizioni, alle cooperative, ai 400 punti vendita di biglietti.

Intanto «Brescia Trasporti, Sia e Saia (Gruppo Arriva) hanno raggiunto e sottoscritto un accordo che definisce la ripartizione degli introiti in funzione degli abbonamenti e del biglietto unico integrati», annuncia il presidente dell’azienda di via San Donino Luigi Meleleo al Bresciaoggi. Il biglietto unico integrato è fatto, ma resta ancora un progetto per le diatribe tra Loggia e Broletto.

Altra problematica il deposito Sia di via Togni, poiché Brescia Trasporti punta a bloccare le corriere in periferia per far convergere i passeggeri sull’asse della metropolitana. Ma fermare i pullman alla periferia della città è un costo per Sia e Saia. I loro pullman azzurri dovrebbero comunque raggiungere il deposito di via Togni e sarebbero costrette ad accollarsi il peso di una quantità di chilometri morti, senza passeggeri. 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome