Labolani (Fdi): “Servono imprenditori privati per finanziare il nuovo stadio”

0

Con un comunicato l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Brescia Mario Labolani torna ad occuparsi dello stadio di Brescia e lancia la sua idea per realizzare il nuovo tempio del calcio bresciano.

DI SEGUITO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO:

“In questi giorni, tanti, troppi risolutori improvvisati sono intervenuti a proporre magiche ricette per lo Stadio Comunale. Pure in questi anni” sottolinea Mario Labolani di Fratelli d’Italia “gli unici che hanno seriamente operato, con la testa e con i fatti, sono i componenti della Giunta di Adriano Paroli. Mega progetti, centri commerciali, sponsor, futuribili e fantasiose soluzioni e chi più ne ha più ne metta, hanno fatto clamore senza mai arrivare però al dunque, paghi solo di aver dato fiato alle trombe di un’autocelebrativa e vuota pubblicità. La nostra città, tuttavia (che con la provincia raggiunge i 1.200.000 abitanti), ha bisogno di risposte ed idee concrete, fattibili e funzionali, ha voglia di buon calcio, di contare di più in Italia, anche per quanto riguarda lo sport. La nuova curva” sottolinea Labolani “nonostante i tanti scettici e denigratori per partito preso, si è conquistata il ruolo di “dodicesimo giocatore in campo” e, con l’impegno e la dedizione di migliaia di tifosi, regala ad ogni partita un ineguagliabile sostegno alla nostra squadra.

All’inizio del mandato è stato presentato, congiuntamente ai privati che l’avrebbero finanziato, il progetto del Parco dello Sport (con impianti ultra moderni comprensivi di stadio, palazzetto dello sport, pista di atletica, impianti per numerosi sport anche acquatici, ecc.): una soluzione innovativa ed importante che la società Brescia Calcio, purtroppo, non ha condiviso, cosa che, sommandosi all’incipiente crisi economica, ha impedito l’avvio dei lavori. Oggi bisogna ad ogni modo avere il coraggio di chiedere ad alta voce una svolta epocale per il calcio a Brescia. La fedeltà e la passione di migliaia di tifosi, di quegli ultrà che fanno anche centinaia di chilometri per sostenere la propria squadra del cuore, merita una risposta. E’ arrivata l’ora di riconoscere a Gino Corioni tutto il lavoro che ha svolto in questi anni, ma anche l’ora d’individuare una nuova collocazione per lo stadio cittadino, invitando alla più attiva partecipazione tutti quei bresciani di buona volontà che vogliono investire nel nuovo calcio. Una provincia come la nostra, operosa, partecipe ed economicamente solida, ai massimi livelli in tanti ambiti, merita senza dubbio che il suo capoluogo, città del metrobus e della Mille Miglia, abbia una parte di rilievo nelle classifiche del calcio bresciano. Per questo la società Brescia Calcio deve porsi come attore principale, propositivo e determinato nella realizzazione di uno Stadio con la “S” maiuscola. Già qualcosa è stato fatto dalla Giunta Paroli” sottolinea orgoglioso l’Assessore Labolani “con la nuova curva NORD, ma adesso mettendo sul piatto fondi privati, è ora di compiere il vero balzo in avanti… Da maggio in poi…. Avanti tutta, con fatti e non parole!”

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY