Metrobus, tanti pareri favorevoli per l’estensione ad Ovest

0
Bsnews whatsapp

Adattare la linea Brescia-Iseo-Edolo fino a Castegnato per estendere la metropolitana cittadina a Ovest è tecnicamente possibile. Più che possibile. Dalla stazione di Brescia a quella di Castegnato i binari esistono di già, e con un tram-treno in superficie si potrebbero realizzare le fermate intermedie, nel Quartiere Primo Maggio, a Borgo S.Giovanni, al Villaggio Violino, al Villaggio Badia, alla Mandolossa e nella zona produttiva della Mandolossa (Gussago-Roncadelle). I primi ad aver aperto alla possibilità di estendere verso Ovest la metropolitana sono stati il Comune e la Provincia di Brescia, ma anche la stessa Brescia Mobilità, la società Trenord e il Ministero delle Infrastrutture. Ieri l’idea, nata dal professor Giulio Maternini su richiesta di Loggia e Brescia Mobilità, ha ottenuto il primo ok. Per ora il progetto è solo abbozzato, ma ci sono le premesse perché possa diventare realtà. Destinare i binari al solo tram-treno, proprio come nell’idea di Maternini, porterebbe ad una doppia utenza: in un anno 2,4 milioni di viaggiatori invece che 1,2. Le corse avrebbero una frequenza di 12 minuti. Lo studio quantifica il costo dell’opera fra i 28,6 e i 36,2 milioni. La spesa annuale di esercizio sarebbe, invece, fra i 3,4 e i 4,7 milioni e gli introiti vicini al milione, a cui però bisognerebbe sommare i 500mila euro di risparmio per il taglio degli autobus.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Questa è un’iniziativa o progetto intelligente,poco dispendioso e una volta integrato bene nel trasporto urbano(Bs)e hinterland darà valore e forza all’attuale metrò che di per sè dice ben poco,ed è costato non poco.Speriamo che qualsiasi parte politica non l’osteggi.

  2. Qualcuno mi sà dire ,per cortesia,se fosse fattibile il recupero degli "spazi"del la vecchia ferrovia Bs-Salò,che transitava da Virle-Villanuova-Tor mini?Io,nel passato ,a prescindere dal Metrò,ho sempre immaginato di vedere transitare convogli su quella tratta così trafficata,in densità alta di abiitanti-aziende-tu rismo.Sarò anacronistico,ma ogni volta che vedo il ponte ferroviario di Tormini mi prende un pò il magone,e penso che cessare quel servizio fu molto poco "lungimirante&q uot;.Idem per la funivia della Maddalena:i Bresciani corrono troppo verso la modernità e non si accorgono di conservare alcune cose più pratiche e meno pragmatiche.Sarei grato di qualche intervento in merito.

  3. La valtrompia se non erro ha perso l’autostrada dopo 50 anni di discussioni e illusioni,in Valseriana funziona da qualche anno un servizio eccellente di tramvia che collega bergamo con la media valle,molte industrie ed abitanti,stesse caratteristiche della Valtrompia,una valle continazione della città,come Bergamoe la zona Seriana,Quindi,a parte queste premesse (tanto per ricordare a chi non sà che con poca spesa….hanno risolto in Valseriana)la metropolitana Bresciana,eccellente sotto ogni aspetto,sarà utilizzata al MEGLIO solo quando avranno integrato le varie zone dell’Hinterland,su rotaie!!!Verso,iseo, verso Rezzato Gavardo,verso Montichiari,verso S.Zeno.Non è utopia,le ferrate ci sono già,basta concretizzarlo,bene. Sennò MetroBs sarà come me,che certe volte ho uno splendido abito,ma senza cravatta,i pantaloni senza cintura,le ciabatte e non le scarpe.

  4. Conosco per lavoro Losanna,ha due linee di Metroplotana , da Ouchy(sud)si ramifica verso centro-nord,est-oves t,inoltre una linea ferroviaria mettropolitana da centro a nord.Brescia per quel che stà progettando è sulla giusta strada.Losanna ha un bacino di abitanti(250,000 con l’Hinterland) molto inferiore a Brescia (400,000)Quindi…Si g.Prignachi,noi ci raccomandiamo.

  5. A correre troppo verso il fututo s’inciampa nel passato,Brescia,sii gelosa delle tue attuali risorse,pondera bene i progetti,senza cancellare quel che già c’è (ferrovie dismesse industriali,aree dismesse,etc

RISPONDI