I topi d’auto? Adesso puntano all’airbag

0

Ancora “strani” furti ai danni degli automobilisti bresciani. Dopo il caso delle marmitte catalitiche segate in città ora la nuova frontiera della piccola delinquenza bresciana sembrano essere i cuscinetti Airbag delle Fiat Punto Evo. Le cronache, infatti, registrano diversi episodi simili, soprattutto in Valgobbia. L’ultimo caso sarebbe avvenuto a Lumezzane e come confermato dai carrozzieri del posto non si tratterebbe di un episodio isolato. Facile immaginare il movente: ripristinare il cuscinetto salvavita, infatti, può costare anche 1.500 euro.

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome