Scaramella lascia la presidenza di Legambiente e si candidata a consigliere della Loggia

0

Con un comunicato il presidente di Legambiente di Brescia Isaac Scaramella annuncia la decisione di candidarsi nella lista “Al lavoro con Brescia” per la corsa alle comunali del 2013 e la conseguente autosospensione dal ruolo di presidente del movimento ambientalista.

“Brescia è una città caratterizzata da significative ed impellenti emergenze di carattere ambientali, che richiedono una soluzione immediata per non mettere ulteriormente a repentaglio la salute dei cittadini – scrive in una nota Scaramella – Ripensare in chiave ecologica la città è possibile, ma per farlo serve l’impegno serio e motivato da parte dell’Amministrazione Comunale”. Per questo motivo il Presidente di Legambiente Brescia, Isaac Scaramella, ha deciso di accettare la proposta arrivata da Marco Fenaroli di candidarsi come indipendente nelle file della lista “Al lavoro con Brescia” a sostegno del candidato sindaco Emilio Del Bono. “Dopo anni di impegno per migliorare la qualità dell’ambiente ho deciso di candidarmi per portare la voce degli ambientalisti in Loggia, perché la città di Brescia merita una seria riconversione ecologica” dichiara Scaramella, che aggiunge “la tutela dell’ambiente deve essere vista come occasione per migliorare la qualità della vita dei cittadini, per rilanciare l’economia e per rendere Brescia una città viva e dinamica”. Per lasciare a Legambiente la necessaria indipendenza ed autonomia, Scaramella si è autosospeso dall’incarico di Presidente fino all’esito delle elezioni. Ulteriori informazioni sulle proposte e le idee di Isaac Scaramella per la città sono disponibili sul sito www.scaramella.eu/2013 o scrivendo a 2013@scaramella.eu

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Scaramella doveva continuare il suo lavoro nell’associazione che lo ha accolto e fatto presidente. Il solito opportunista che verrà punito severamente al voto

  2. Si candida come indipendente, è una brava persona ed è figlio di un’altra brava persona, Davide, storico rappresentante dei Verdi bresciani. Guardate da altre parti quando parlate di opportunismo.

  3. specialmente quando si candida nella lista che ha voluto ( ed ottenuto ) i miliardi di metricubi di cemento della metro , il centro Freccia Rossa e quantaltro ci sia di antiecologista costruito nei 20 anni di guida cattocomunista…per dirla alla Travaglio o e’ un ‘genio’ o e’ un opportunista

LEAVE A REPLY