Naima Daoudagh (lista Castelletti): “Cecile Kyenge, una scelta intelligente”

0
Bsnews whatsapp

"La scelta di Cecile Kyenge come ministro dell’immigrazione è davvero ottima e lungimirante. Una donna immigrata, capace e con tantissima esperienza alle spalle, è la persona ideale per affrontare le enormi sfide che un tale ministero comporterà" – così commenta Naima Daoudagh, candidata nella lista che sostiene Laura Castelletti rispetto al neo ministro. "La decisione di questo governo sembrerebbe porre le basi perché il nostro Paese cambi e apra a nuove opportunità. – continua Daoudagh – Se pensiamo a tutte le donne impegnate nei diversi ambiti lavorativi, Kyenge, secondo me, incarna perfettamente l’ideale di “ponte” tra una cultura e l’altra. La differenza in questo contesto acquisisce il valore della ricchezza. La sfida che il ministro sta affrontando è molto allettante e per me in quanto donna, impegnata nell’associazione Brescia per Passione, assume un valore aggiunto in quanto mi sento rappresentata e pienamente in sintonia con essa. l ministro è uno stimolo per andare avanti e per credere che la nostra Italia stia cambiando, anzi, secondo me è già cambiata". E conclude "La presenza di un ministro dell’immigrazione donna e di colore “la dice lunga”, dimostrando che certe volte conta più la capacità, la preparazione e il saper fare rispetto al sesso o al colore della pelle. Ci voleva un po’ di “arcobaleno” nel nostro governo e con Kyenge l’abbiamo ottenuto".

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. La Laura sì che ci sa fare: occhio vigile su tutti i target elettorali. In Lista le manca però, come invece ha fatto Letta, un grande nome dello sport, bresciano in questo caso. Candidando Balotelli, avrebbe preso due piccioni: sarà per la prossima volta…

  2. Caro piergi, che ti si legge sempre con interesse per i commenti all’ortica sulla Castelletti , che a mio avviso non ti dispiace neanche troppo e che forse, essendo tu intelligente, un pensierino di votarla lo stai facendo: non credi che la Nostra sia diversamente da altri solamente in grado di intercettare i bisogni dei cittadini e di trovare il modo di interpretarli? Se questo significa saperci fare io credo che Laura ci sa fare: è il candidato migliore.

RISPONDI