Situazione pesante per l’edilizia bresciana: -26% nella compravendita delle case

0
Bsnews whatsapp

Anni nerissimi per l’edilizia bresciana: in base ai dati dell’Ance Lombardia la provincia di Brescia dal 2008 ad oggi ha perso 8 mila posti di lavoro. Sulla compravendita i dati non sono più incoraggianti con un -26% rispetto al 2011. Una delle conseguenze è l’abbassamento dei prezzi delle abitazioni del 5% in termini nominali (-7% in termini reali). Come scrive il Bresciaoggi a tutto questo si aggiunge la stretta creditizia (tra il 2007 e il 2012, a Brescia, si è passati da 1,4 miliardi a 422 milioni) e i ritardi dei pagamenti alle imprese che realizzano lavori pubblici, a causa dei 670 milioni di euro nelle casse degli enti locali lombardi che sono bloccati a causa del Patto di stabilità interno. Una speranza ora è riposta nei contratti di rete, ovvero alle realtà che si uniscono alla ricerca di soluzioni, puntando sulla sostenibilità e sull’efficienza energetica. 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI