Dal Sudafrica a Mosca passando per Brescia, è la festa dell’Opera

0

Da Lisbona a Mosca, da Belgrado a Gothenburg fino a raggiungere il Sudafrica, l’11 e 12 maggio 2013 si celebra l’arte dell’Opera come forma d’arte che supera le barriere linguistiche e nazionali attraverso il linguaggio universale della musica. European Opera Days (EOD), questo è il nome della straordinaria iniziativa che da sei anni coinvolge in due giornate più di 80 compagnie d’opera e teatri, europei e non solo, organizzando, ognuna nella propria città, eventi gratuiti aperti al pubblico per far scoprire l’arte dell’opera in tutte le sue diverse sfaccettature. Come ogni anno gli European Opera Days sono istituiti e coordinati da Opera Europa, il più importante network che riunisce i teatri d’Europa. A queste giornate ogni anno aderiscono tantissime istituzioni con iniziative ad hoc, aprendo le porte dei teatri, organizzando concerti e visite guidate, mostre e incontri, video e spettacoli per bambini.

La Fondazione del Teatro Grande aderisce a questa iniziativa internazionale coinvolgendo il Conservatorio Luca Marenzio e dedicando al tema dell’opera il secondo appuntamento della rassegna dei Concerti del Conservatorio al Teatro Grande in programma per domenica 12 maggio alle ore 11.00 presso il Ridotto del Teatro Grande. Nel concerto Omaggio all’Opera i giovani cantanti del Conservatorio delle classi di canto delle prof.sse Cristina Pastorello, Silvia Dalla Benetta, Donatella Lombardi e Vittoria Licari, saranno accompagnati al pianoforte dal Prof. Damiano Carissoni ed eseguiranno alcune delle arie più celebri della storia del melodramma.

La partecipazione al concerto di domenica 12 maggio è gratuita previo ritiro di un coupon d’ingresso e fino ad esaurimento posti. I coupon saranno in distribuzione il giorno dell’evento all’ingresso del Teatro a partire da un’ora prima dell’inizio del concerto.

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY