Chiari, musica e grandi ospiti per l’inaugurazione del Saxe store

0
Musica
Musica

Saxe ha inaugurato nella serata di ieri a Chiari la nuova sede di Via dei Vetrai. L’ha fatto con un evento in grado di coniugare il prodotto d’impresa alle suggestioni dello spettacolo e della musica.

La nuova “casa” di Saxe presentata ieri al pubblico si sviluppa su una superficie di 550 metri quadrati, disposti su due livelli; il piano terra ospita lo showroom con le collezioni dell’azienda e il magazzino prodotti, mentre al piano superiore trovano spazio gli uffici con le funzioni amministrazione, marketing, sviluppo prodotto, vendite e commerciale, grafica. Gli ambienti interni ed esterni della nuova sede riprendono i colori e gli elementi grafici dell’immagine aziendale, per trasmettere a clienti e visitatori un’immagine d’impatto negli spazi di lavoro ed espositivi.

A fare gli onori di casa sono stati i quattro soci dell’azienda: Claudio Serina (direttore responsabile), Davide Mainetti (responsabile Prodotto), Dino Degasperi (responsabile Vendite Italia & Export), Gaetano Passaro (responsabile Business development). A condurre la serata Claudia Morandini, ex sciatrice italiana, oggi conduttrice e commentatrice TV.

Saxe ha voluto condividere l’importante traguardo raggiunto con propri partner, clienti e fornitori, atleti e autorità del mondo sportivo nazionale e internazionale. Sul palco sono saliti atleti, tecnici e personaggi legati al mondo degli sport invernali, tra i quali per lo sci nordico Debora Agreiter, Gaia Vuerich, David Hofer; per lo sci alpino Daniela Merighetti, Alexandra Coletti, Alberto Ghidoni, Olivier Jenot; per lo snowboard Corinna Boccacini. Tra i tecnici e allenatori presenti: Silvio Fauner, Davide Carrara, Daniel Dorigo, Martin Karbon, Jacques Pastor, Franco Zecchini.

“Oggi è un giorno molto importante per la nostra azienda – ha esordito Claudio Serina –; Saxe è nata nel 2002 ed è cresciuta negli anni grazie alla grande voglia di migliorarsi giorno dopo giorno, innovando il prodotto in stretta collaborazione con i propri clienti. Grazie a tutti coloro che ci sono stati vicini e ci hanno aiutati a raggiungere sino ad oggi i nostri obiettivi”. Indossano abbigliamento Saxe nelle sessioni di warm up e nelle competizioni ufficiali i campioni del Centro Sportivo Carabinieri di Selva di Val Gardena, gli atleti della Fédération Monégasque de Ski et de Sport de Glace (Principato di Monaco), gli atleti del Comitato Regionale Fisi Alpi Centrali ed i portacolori di oltre cento sci club e associazioni sportive in Italia. Tutti presenti ieri al party di inaugurazione di Saxe.

Dino Degasperi, responsabile Vendite ed Export, ha illustrato ai presenti i risultati conseguiti da Saxe nel corso della stagione invernale appena conclusa: “Nel corso degli ultimi mesi, e in particolare dopo la nostra presenza ad Ispo Monaco, siamo approdati in numerosi nuovi Paesi nel mondo, che hanno apprezzato la qualità, il design e lo stile inconfondibile dei nostri capi made in Italy”.

Dopo gli interventi di benvenuto, spazio alla musica hip hop, con l’esibizione dei ragazzi del Danza Studio di Chiari – della direttrice artistica Sonia Mura – applauditissimi dal pubblico con le loro suggestive esibizioni studiate dal maestro e coreografo Roberto Civera, vestiti con collezioni di abbigliamento Saxe.

Nel corso della serata sono saliti sul palco anche Andrea Facchi, Lorenzo Lanzieri e Paolo Raineri, i ragazzi ideatori del progetto “MYagonism” sponsorizzato da Saxe, assieme agli sviluppatori Luca Schiavi, Stefano Menegon e Giovanni Mason. Al progetto sta collaborando anche Saxe, per lo sviluppo di un’applicazione dedicata agli sporti sciistici che sfrutti le potenzialità del gestionale social dedicato a sportivi, talent scout e società sportive.

Infine Silvio Fauner, il più titolato atleta italiano, augurando a Saxe un futuro ricco di soddisfazioni, ha presentato il progetto Art4Sport, un’iniziativa nata con l’intento di proporre lo sport come terapia per il recupero fisico e psicologico dei bambini e dei ragazzi portatori di protesi di arto.

 

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY